Fratelli nel pallone – Jeffrey e Rodney Sneijder

Protagonisti dell’appuntamento di oggi con la rubrica “fratelli nel pallone”, Wesley e i suoi fratelli.

Rodney Sneijder 

Fratello minore del più quotato Wesley, Rodney Sneijder era uno dei talenti classe ’91 più promettenti del calcio olandese.  Cresciuto nelle giovanili dell’Ajax, tra le altre, è stato vicino a vestire la maglia dell’Inter.
Rimasto in patria per crescere tra le mura amiche, nel 2011 viene dapprima ceduto in prestito Utrecht (concludendo la stagione con 23 presenze e 3 gol), a titolo definitivo al RKC Waalwijk poi, nel luglio 2012 (raccimolando 26 presenze e 2 gol in una stagione e mezzo)

Nel gennaio 2014, poi, scende di categoria per vestire la maglia dell’Almere City, con cui in un anno e mezzo gioca 26 partite di seconda divisione.
Successivamente, nel luglio 2015, il trequartista classe ’91 lascia il territorio olandese per sbarcare in Scozia, sponda Dundee utd firmando un contratto biennale. Rescinde consensualmente il contratto con la società dopo appena venti minuti di gioco per curare una rara malattia virale il 26 agosto 2015.

Dall’agosto 2016 al febbraio 2017 ha giocato nella seconda squadra dell’Utrecht. Nel giugno 2017 passa al DHSC, club amatoriale di un quartiere di Utrecht.

Wesley Sneijder ha detto: «Il Real Madrid lo voleva e Rodney era molto felice di questo. Ma quando l’ho sentito, ho fermato tutto. Non approvo che i giovani crescano nei club forti. Gli ho detto che prima deve sfondare nell’Ajax»

Chissà come sarebbe andata la sua carriera, senza questo “prezioso” consiglio del fratellone Wesley.

Jeffrey Sneijder

La fratellanza Sneijder si compone di un ulteriore elemento, il fratello maggiore Jeffrey.

Il classe ’82, ha iniziato la sua carriera nella squadra 2 dell’Ajax, ritrovandosi a giocare con Maarten Stekelenburg e Rafael van der Vaart. Conlcude la sua carriera nel 2008, con la maglia dell’USV Elinkwijk.

di Rocco Lucio Bergantino

Rispondi