Panini Stories – Matricole 95-96: Amoruso, Nesta e Vieri

Ecco tre figurine raffiguranti altrettanti calciatori che, nella stagione 95-96 erano poco più che dei giovani sbarbatelli e che, nel corso delle loro carriere, si sono tolti molte soddisfazioni.

Nicola Amoruso

Padova

Presenze: 33

Reti: 14

Un Nicola Amoruso poco più che 20enne, dopo l’assaggio di Serie A di due stagioni prima con la Samp (8 presenze e 3 gol) ed una produttiva stagione in Serie B con la Fidelis Andria (34 presenze e 15 gol), alla sua prima stagione da protagonista nella massima serie, non delude le aspettative mettendo a segno la bellezza di 14 reti nelle sue 33 presenze totali, nonostante il pessimo campionato del suo padova (concluso all’ultimo posto).

Alessandro Nesta

Lazio

Presenze: 23

Reti: 0

Uno dei difensori italiani più forti di tutti i tempi, nella stagione 95-96 appena 20enne e soltanto alla terza stagione da professionista, conferma le sue grandi qualità prendendo in mano la difesa biancoceleste, ed entrando sempre più nel cuore dei tifosi laziali.

Christian Vieri

Atalanta

Presenze: 19

Reti: 7

Dopo il triennio nella serie cadetta con le maglie di Pisa, Ravenna e Venezia (per un totale di 79 presenze e 25 reti), nell’annata 95-96, all’età di 22 anni, Bobo torna in Serie A per spiccare il volo. Il suo score a fine stagione parla di 7 reti messe a segno nelle 19 presenze in campionato, le quali gli valgono la chiamata dalla Juventus, per la stagione successiva.

di Rocco Lucio Bergantino

 

 

 

Rispondi