Russia 2018 – Top 11 Fase Finale

mbappe.jpg

ouestfrance.fr

Portiere: Jordan Pickford (Inghilterra) tra i portiere è la sorpresa di questo mondiale. Impegnato in diverse occasioni, si esibisce in parate difficili con la sua esplosività, oltre a dimostrare buoni piedi per fare ripartire l’azione con lanci lunghi precisi.

Difensori centrali: La coppia francese Umtiti-Varane, dopo una fase a gironi non impeccabile, si dimostra solida ed affiatata nelle partite decisive, dando sicurezza all’intero reparto e risultando decisiva anche in zona gol (Varane contro l’Uruguay e Umtiti contro il Belgio, gol decisivo per la qualificazione alla finale). Completa il trio difensivo il belga Alderweireld, autore di un mondiale davvero ottimo.

Laterali: Il giocatore di movimento che si guadagna il titolo di rivelazione del mondiale è Kieran Trippier, terzino destro del Tottenham e della nazionale inglese. Gran piede, diversi cross insidiosi e tanta corsa fanno dell’ex Burnley probabilmente il miglior inglese di questa spedizione russa. A sinistra premiamo Lucas Hernandez, 22enne francese che fino a un anno fa giocava da difensore centrale, prima che Diego Simeone lo trasformasse in un laterale affidabilissimo sia in fase di spinta che, soprattutto, in quella difensiva.

Centrocampisti: Modric, miglior giocatore del Mondiale, ha guidato la sua Croazia ad una storica finale, candidandosi anche per il Pallone d’Oro e confermando di essere il numero uno del suo ruolo. Al suo fianco il belga Kevin De Bruyne, manifesto del calciatore moderno con qualità a tutto campo, tanta corsa e giocate decisive.

Attaccanti: Eden Hazard (Belgio) ha giocato un Mondiale sontuoso, condito da assist al bacio e due gol bellissimi che gli varranno probabilmente una chiamata dal Real Madrid, alla ricerca di un sostituto di Ronaldo. Il croato Ivan Perisic non sempre ha disputato grandi partite ma ha dato un sostanziale contributo alla Croazia segnando sia in semifinale che in finale, motivo per cui entra di diritto in questa top 11, conclusa da Kylian Mbappè, unico giocatore, oltre a Pelè, a segnare non ancora ventenne in una finale mondiale. Tra strappi palla al piede, dribbling, gol e assist, il vero trascinatore dei Campioni del Mondo è il fenomenale attaccante del PSG.

final top XI

di Luigi Favero

Rispondi