Mercato Milan: Suso ipotesi Leicester

Le foxes protagoniste di una annata da metà classifica senza infamia e senza gloria, starebbero pensando ad una rifondazione completa della squadra, rimasta unita tranne pochissime eccezioni per ormai 2 stagioni dopo la vittoria della Premier.

In previsione dell’ormai prossima partenza di Mahrez, il Leicester starebbe pensando ad una soluzione in grado di rimpiazzare l’esterno destro algerino con un buon compromesso tra tecnica e velocità. Suso appunto.

Pare infatti che emissari del club inglese abbiano preso contatti con Alessandro Lucci, procuratore dello spagnolo, per capire la situazione contrattuale dell’esterno spagnolo in forza ai rossoneri.

Fresco di rinnovo contrattuale e nonostante l’amore giurato a più riprese tamite stampa e social, Suso starebbe pensando di abbandonare il Milan per una serie di fattori tra cui quello legato al pendente giudizio UEFA sull’ammissione alla prossima Europa League.

La clausola fissata per ottenere il lascia passare al suo trasferimento è pari a 38 milioni di euro. Cifra che, visti gli oltre 60 che il Leicester si prepara a ricevere dalla cessione di Mahrez, non costituirebbe impedimento alcuno. Ma c’è di più.

L’eventuale ammissione alla prossima Europa League sarebbe quasi certamente condizionata da sanzioni pecuniare e da obblighi di tipo finanziario legati a plusvalente pluriennali.

La cessione di Suso consentirebbe al Milan di realizzare una plusvalenza pressochè netta pari all’incirca a 40 milioni di euro, cifra massima imposta dalla UEFA tra i parametri del settlement agreement concordato con altre società come Roma ed Inter.

Il Leicester sarebbe stato informato a riguardo ed avrebbe dato mandato ai suoi intermediari di imbastire un canale di dialogo con Lucci e la società per arrivare ad una vera e propria trattativa.

Trattativa che potrebbe prendere piede nelle prossime ore visto proprio l’incontro verificatosi in giornata tra il procuratore di Suso, Lucci, e la dirigenza rossonera.

Il futuro di Suso potrebbe essere inglese.

di Marco Pasqua

Rispondi