Portieri goleador, quando il numero 1 diventa “bomber”

Nel calcio esistono dei ruoli, delle funzioni che ciascun giocatore deve svolgere al meglio per fare il bene della propria squadra. I difensori difendono, i centrocampisti creano, gli attaccanti segnano ed i portieri, invece, i gol li devono evitare. Ma il fascino del calcio, sta anche nel fatto che le leggi incontrovertibili che lo normano, possono essere sovvertite in un attimo, cambiando equilibri, spostando l’asticella da quella che è definita come la “normale normalità”, ad una normalità un po’ più “anormale”.

È un attimo, un secondo, un singolo momento, che può cambiare tutto.
La cosa più strana che può accadere in un rettangolo verde, è sicuramente vedere un estremo difensore esultare, non per una parata salva risultato e/o per un rigore neutralizzato, ma per una rete segnata.
Un portiere che segna una rete? Ma che davvero? Ebbene sì.
Per quanto può sembrare strano, inverosimile, non è una così rara eventualità, quella di vedere sul tabellino dei marcatori il nome di un estremo difensore. Nel corso della storia, infatti, tanti sono stati i portieri che si sono ritrovati a segnare reti che, in molti casi, hanno cambiato le sorti di un match. In Italia, ad esempio, il primo portiere goleador fu Michelangelo Rampulla quando, ai tempi della Cremonese nella stagione 91/92, mise a segno una rete nel match che vedeva i grigiorossi contrapposti all’Atalanta.
Tuttavia, esistono numerosi casi, nei quali il gol di uno estremo difensore non viene a configurarsi come un evento fuori dall’ordinario, inaspettato e quasi irripetibile, ma è una vera e propria realtà. E’ il caso di numerosi portieri, i quali hanno segnato, nel corso delle loro carriere, un gran numero di reti.

Prendiamo in considerazione i casi più “eclatanti”, ossia tutti quelli che hanno segnato un numero di reti superiore a 30, nel corso della loro carriera.

Una risposta a “Portieri goleador, quando il numero 1 diventa “bomber”

  1. Pingback: AG90 Christmas edition – Curiosity Day | Autogol al Novantesimo MAGAZINE·

Rispondi