Fratelli nel pallone – La dinastia Gomis: Lys, Alfred e Maurice

Antonio ed Emanuele Filippini, Max e Christian Vieri, Roberto ed Eddy Baggio, Paolo e Fabio Cannavaro, Nicolas e Sebastien Frey; moltissimi sono stati i casi, nel campionato italiano e non solo, di rapporti di parentela stretti (fratelli) tra calciatori.

Una “moda” che continua tutt’ora.
Se si guarda al panorama internazionale, “clamoroso” è il caso dei gemelli Berezutzki; entrambi militanti nel CSKA di Mosca, si ritrovano spessissimo a giocar un al fianco dell’altro (in quanto ambedue sono difensori centrali), sia nella squadra di Mosca, che nella nazionale russa.

Tuttavia, tornando nuovamente nel nostro paese, esiste un caso ancor più curioso; si tratta dei fratelli Gomis. I Gomis, infatti, hanno la particolarità di essere tutti portieri ed anche  di essere cresciuti tutti nelle giovanili della medesima squadra: il Torino.
Lys (il maggiore dei tre), classe ’89, milita ora nella Paganese in Serie C, dopo aver passato molti anni in prestito (quando era ancora di proprietà del Torino) vestendo le maglie di Foggia, Casale, Ascoli, Trapani, Frosinone, ACS Poli Timișoara, prima di essere acquistato a titolo definitivo dal Lecce prima, e dalla Paganese (appunto) poi.

Maurice classe ’97 (il più piccolo dei 3) veste la maglia della Nocerina, squadra militante nel Girone I della Serie D, dopo le esperienze (sempre in Serie D) con Delta Porto Tolle, Mestre e Cuneo.

Infine c’è Alfred, il fratello di mezzo (classe ’93), che è sicuramente quello che ha avuto la carriera più “importante” fino a questo momento.
Ancora di proprietà del Torino, il ragazzo ha potuto farsi le ossa nella serie cadetta, con esperienze vissute da protagonista in piazze importanti come Crotone, Avellino, Cesena e Salernitana, prima di arrivare al salto in Serie A con la SPAL. Con la maglia dei ferraresi, il portiere italo-senegalese (grazie anche al concomitante infortunio di Meret) ha potuto mettere in mostra le sue grandi qualità.

Siamo come una dinastia – sorridono -, un po’ come i Mandanda in Francia e il quarto Gomis, David, prima o poi arriverà… Papà Charles giocava da portiere in Senegal e tanti anni fa è arrivato a Cuneo per lavoro. Noi siamo cresciuti in Italia e il Toro è stato come una famiglia [Parole di Lys e Alfred Gomis]

di Rocco Lucio Bergantino

Rispondi