Juve-Real Madrid, quello che c’è da sapere sul doppio confronto

Juve-Real Madrid, questo ha sentenziato in maniera netta l’urna di Nyon. Il sorteggio dei quarti di finale non è stato particolarmente benevolo per i bianconeri, che hanno pescato probabilmente la squadra più forte al mondo.

Se da una parte i tifosi della Juventus non hanno gioito per il sorteggio, lo stesso si può dire però per quelli del Real Madrid. A testimonianza di ciò, ecco la prima pagina del quotidiano sportivo spagnolo ‘AS’ questa mattina:

AS

Da una parte il club più forte del pianeta, vincitore delle ultime tre Champions League negli ultimi quattro anni. Dall’altra, l’unica squadra ad aver eliminato il Real Madrid negli ultimi quattro anni. E’ ancora fresca l’istantanea di Ronaldo & co. mentre alzano al cielo di Cardiff la loro dodicesima coppa europea. Ma andando a ritroso nel tempo (e nemmeno troppo) c’è però un altro ricordo: quell’eliminazione subita dai ‘Blancos’ proprio per mano della “Vecchia Signora”, nel maggio 2015.

La Juventus è infatti l’unica squadra in Europa che è stata capace di una simile impresa sportiva. Far fuori il Real Madrid dalla competizione continentale più importante. Ma quale delle due squadre attualmente ha più chance di superare il difficile confronto? Quali sono i “pro” e i “contro” per entrambe?

Juventus, ricordare il passato per riprovarci nel presente

Bhè, se si guarda in casa Juve, ci si appella proprio a quella doppia sfida nelle semifinali di due anni fa. C’è altro però, c’è una consapevolezza nei propri mezzi, emersa proprio tre anni fa e incrementata nelle partite contro il Barcellona (sempre ai quarti) nella scorsa edizione di Champions.

Inoltre, se si va a spulciare tra gli annali si vedrà che proprio i bianconeri hanno una tradizione favorevole durante la fase ad eliminazione diretta. Si prenda come esempio gli ottavi di finale del 1996, o le semifinali del 2003, così come le già citate sfide del 2015. Insomma, una Juventus deficitaria contro il Real solamente nelle due finali, quella del 1998 e del 2017, ma assolutamente in vantaggio durante il percorso che porta alla finale.

Real, una “macchina” nata per la Champions League

Se da una parte la Juventus può ben sperare, va sottolineata l’imponente forza del real Madrid che, per profondità di rosa ed abitudine a giocare questo tipo di partite non ha rivali con nessuno. Il fatto di avere in squadra uno dei due giocatori più forti nella storia di questo sport è il centro vitale delle convinzioni che fanno forza nello spogliatoio di Zidane. L’allenatore francese ha già accumulato una certa dose di esperienza per preparare i suoi ad una doppia sfida di questo genere.

Altro punto a favore che potrebbe far pendere l’ago della bilancia è quello relativo alla lotta per il titolo nei rispettivi Paesi. Perché se è vero che la Juventus è in piena corsa anche per lo Scudetto, il Real Madrid è fuori dai giochi. La terza piazza in Liga, unita ad una non vittoria della Champions, potrebbe costare la panchina a Zidane ed il suo staff. Logico pensare quindi che i madrileni giochino tutte le loro carte sulla “Coppa dalle grandi orecchie”. 

Quello che è certo è che saranno due partite di un’intensità e di una bellezza tecnica fuori dal comune. Sarà una gara spartiacque per la Juventus, che dovrà guardare in faccia la realtà con l’umiltà che l’ha sempre contraddistinta, ma con la forza di chi sa che per compiere il grande passo serve qualcosa in più. Quel qualcosa in più che a Cardiff purtroppo è mancato e che potrebbe materializzarsi nelle “notti magiche” di aprile.

di Vitali Valerio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...