EDITORIALE – Pazza Inter…. forse troppo

L’ennesimo passo falso di San Siro contro il Crotone di Zenga, ha rimarcato il pessimo momento per i nerazzurri.

Spalletti, nel giro di due mesi e mezzo, ha visto la sua creatura accartocciarsi su se stessa, passando in poche settimane da essere una delle candidate al titolo, a dover lottare per l’ultimo dei 4 posti Champions.

La vittoria manca ormai dal lontano 3 dicembre quando, un’Inter straripante, schiantò il Chievo con un roboante 5-0.

Ma come accade spesso nelle annate della “Pazza Inter”, il punto più alto della stagione rappresenta anche il momento di svolta (in negativo). Da quel match, infatti, i ragazzi di mister Luciano hanno messo insieme soltanto 6 punti sui 24 disponibili nelle ultime 8 giornate, con un raccapricciante score di 6 pareggi e 2 sconfitte.

Spalletti le ha provate un po’ tutte, cercando di variare qualche uomo, stimolando singolarmente gli elementi di spicco e, allo stesso tempo, cercando di dare spinta ai suoi nel collettivo, come parte di una stessa entità, ma senza alcun risultato.

Oltre il pessimo rendimento di squadra, a spiccare è anche la penuria di marcature del n 9; Mauro Icardi, infatti, se nelle prime 15 giornate aveva regalato spettacolo mettendo a segno ben 16 reti, nelle ultime 8 è riuscito a siglare soltanto 2 gol.

Emerge una Icardi-dipendenza della squadra nerazzurra; tuttavia, seppur configurandosi come una delle cause, per certi versi la crisi realizzativa del bomber nerazzurro è anche una conseguenza di una squadra che non gira più come deve.
Gioco prevedibile, palloni che lì avanti non arrivano come dovrebbero, e fragilità difensiva che di certo il solo innesto di Lisandro Lopez non può rattoppare.

A mettere ulteriormente il fiato sul collo al mister nerazzurro, c’è da una parte una Lazio che corre spedita (nonostante la sconfitta nell’ultima partita contro il Milan) dall’altra una Roma che è tornata a vincere (a Verona contro l’Hellas), portandosi a soltanto una lunghezza.

Un quadro decisamente preoccupante, che Lucianone dovrà cercare di rimettere in ordine quanto prima, per evitare di passare dalla definizione “Pazza Inter” tanto cara ai tifosi, ad una più calzante “Dannata Inter!”.

di Rocco Lucio Bergantino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...