F1 – Red Bull, inizia l’era Aston Martin

La stagione 2018 non è neppure iniziata, ma ancor prima dell’accensione dei motori, già molti cambiamenti stanno avvenendo nei vari team.

Cambiamenti di svariati tipi, di line up, come ad esempio in casa Williams o in casa Alfa Sauber, o più radicali come appunto la partnership tra Alfa Romeo e Sauber, oppure altri di minore importanza come la presentazione del futuro logo della scuderia Ferrari.

Ultima novità in termini di tempo è l’annuncio di Aston Martin come nuovo main sponsor del team Red Bull Racing.

Notizia apparentemente senza grande rilievo, in quanto la casa automobilistica Inglese era già sponsor del team Anglo-Austriaco, dal 2015, ma considerando il possibile interessamento di Aston a rientrare in Formula Uno, questa operazione assume ben altro aspetto.

Infatti la Casa Inglese ha partecipato alla riunione dei costruttori per un possibile ingresso nel Circus nel 2021, quando verranno introdotte delle nuove regole dal punto di vista delle Power Unit.

Aston infatti vorrebbe rientrare nel Circus come motorista del team Red Bull, e negli ultimi tempi, ha attuato moltissimi investimenti per la PU 2021, e ha ingaggiato molti tecnici, anche di spessore e di esperienza, come, ad esempio, l’ex Ferrari Luca Marmorini.

L’operazione si configura, allo stato attuale, come quella di Alfa Romeo con Sauber, ovvero come una semplice sponsorizzazione, ma in futuro tutto ciò diventerà molto di più, come minimo una fornitura di motori, se non addirittura una nuova denominazione del team.

di Alessio Ciancola (formula1.it)

Rispondi