Le promesse non mantenute – Non sapevo di essere Dinho: Giovani dos Santos

Nel mondo del calcio Il fascino degli eredi ne ha fatto sempre da padrone. Nel corso degli anni, centinaia sono stati i giovani a quali hanno appioppato l’etichetta di “nuovo qualcuno”; soltanto di nuovi Zidane, ad esempio, ce ne saranno stati almeno una 15ina e nessuno di questi, alla lunga, si è dimostrato degno di portare tale nomea.

Fa parte del novero dei “nuovi qualcuno”, Giovani Alex dos Santos, trequartista messicano classe ’89.

Giovani, infatti, veniva descritto da tutti come il nuovo Ronaldinho, sia per caratteristiche tecniche ma anche (e soprattutto) per una vaga somiglianza.

La somiglianza con Ronaldinho resta, eccome. E non è una brutta somiglianza, per questo rifinitore-seconda punta nato l’11 maggio del 1989: del brasiliano, oltre al sorriso, ha lo stesso stile di calcio, una simile capacità di inventare l’inatteso col pallone fra i piedi, la velocità, in generale la classe. E in più sembra avere un innato carisma e una capacità di sentire la porta che Ronaldinho si è costruito solo crescendo. [Gazzetta.it 13 Luglio 2007]

Un encomio a cui tutti facevano da coro, con estimatori del ragazzo che ne decantavano le qualità da ogni parte del globo.

Ma da dove arrivava tutta questa ammirazione? Beh senza dubbio, negli anni delle giovanili del Barcellona, il ragazzo mostrava delle grandi doti tecniche, visione di gioco, e appariva essere decisamente fuori categoria rispetto ad i suoi pari età.

A dimostrazione di questo, il classe ’89 fu aggregato alla prima squadra blaugrana, già nel 2006 quando non era ancora maggiorenne.

Ma è nel 2007 che, alla sua prima reale da professionista, il ragazzo riesce a far vedere qualcosa di buono, mettendo a segno 4 reti nelle 38 presenze totali.

Le buone impressioni portano il Tottenham ad acquistarlo nel giugno 2008, facendogli firmare un contratto di ben 5 anni. Con gli Spurs, il messicano non brilla totalizzando soltanto 12 presenze e 1 gol. La prima parte della sua avventura al  White Hart Lane termina nel marzo 2009 (dopo che due mesi prima, a gennaio, il suo trasferimento annunciato al Portsmouth per 7 milioni di euro, era saltato per mancato superamento delle visite mediche) quando viene mandato in prestito in Championship sponda Ipswich Town. Nella serie B inglese il ragazzo non sfigura, mettendo a segno 4 reti in 8 partite disputate tra marzo e giugno, prima di tornare al Tottenham.

Nelle stagioni seguenti, tra il 2009 ed il 2015, Giovani prosegue nella sua parabola discendente, cambiando 5 squadre (Tottenham appunto, Galatasaray, Racing Santander Maiorca e Villarreal), riuscendo ad arrivare in doppia cifra soltanto nell’annata 13/14, quando mise a segno 12 reti in 34 partite con la maglia del sottomarino giallo. Il suo score delle altre 5 stagioni nell’arco di tempo preso in esame, parla di soltanto 19 reti in 126 partite, con quasi due anni di astinenza tra il 2009 ed il 2011.

Oggi, Giovani Alex dos Santos è una delle stelle della MLS. Nel campionato statuinitense con la maglia dei  Los Angeles Galaxy (dove è arrivato nel luglio 2015 per una cifra di circa 6 milioni di euro) sembra aver trovato la sua realtà, una realtà decisamente ridimensionata. Oltre 20 le sue reti con la maglia dei Galaxy da momento del suo arrivo; niente male, certo, ma nulla se paragonato a quello che tutti ci si aspettava da lui.

Si dice che etichettare un giovane come il “nuovo qualcuno”, non sia una pratica ben vista dal giocatore stesso, in quanto sente d’essere una semplice copia; Giovani, per scrollarsi di dosso quella di “nuovo Ronaldinho”, ha pensato bene di fare una cosa molto semplice: non esserlo.

di Rocco Lucio Bergantino

Annunci

Una risposta a “Le promesse non mantenute – Non sapevo di essere Dinho: Giovani dos Santos

  1. Pingback: AG90 Christmas edition – Le promesse non mantenute Day | Autogol al Novantesimo MAGAZINE·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...