Il “pagellone” del calciomercato italiano

Ad un mese esatto dall’apertura ufficiale del calciomercato, il primo resoconto delle maggiori squadre italiane

Partiamo con ordine, in base al posizionamento finale dello scorso campionato e andiamo ad esaminare come stanno agendo le big della Serie A.

  • JUVENTUS: VOTO 6,5 

Non c’è mai un calciomercato tranquillo per la Juventus, che anche quest’anno ha cambiato due pedine fondamentali, vale a dire Bonucci e Dani Alves. Entrambi avevano bisogno di cambiare aria, soprattutto il brasiliano, che non si era mai del tutto integrato con la rigidità sabauda che regna a Torino. Il suo addio ha aperto un vortice di dubbi e perplessità all’interno della dirigenza bianconera, trovatasi completamente spiazzata. I nomi sul taccuino di Marotta e Paratici erano molti, ma alla fine si è optato per De Sciglio, autore di tre stagioni totalmente da dimenticare con il Milan e che ora ha bisogno di ritrovare certezze con l’aiuto del suo mentore Allegri.

douglas_costa_foto_i1.mirror.co.uk_fb

In avanti la Juventus però si è rinforzata di gran lunga, grazie all’acquisto di due giocatori top, Douglas Costa e Bernardeschi. Il primo, ha tutto per fare bene: potenza, velocità e classe, con annessa esperienza europea. E’ costato 46 milioni di euro ma è un calciatore che li vale davvero tutti. Il secondo invece è un altro grandissimo acquisto, il miglior Under 23 italiano (e lo si è visto agli ultimi europei U-21). Se si riuscisse a mantenere l’organico attuale in rosa e a vendere almeno due tra Lemina, Rincon e Sturaro, sarebbe comunque un buon mercato. Il mezzo punto in più dovuto all’ operazione Bentancur che è davvero un ottimo prospetto per il presente e per il futuro, così come per Sczesny, secondo/ terzo miglior portiere degli ultimi due campionati.

  • ROMA: VOTO 6

Anche in casa Roma non si può certo dire che il mese di Luglio non sia stato caratterizzato da alti e bassi. Prima gli addii di SalahRudiger e Paredes (che comunque hanno portato nelle casse dei giallorossi un bel gruzzolo di 100 milioni di euro), poi gli acquisti di Karsdorp e Kolarov. Così come la Juventus, la Roma ha perso un difensore centrale di rilievo e lo ha rimpiazzato con Moreno, certamente buono, ma al di sotto delle potenzialità del tedesco accasatosi al Chelsea.

kolarov

Reparto di centrocampo indubbiamente rinforzato, con i rinnovi di Nainggolan e Strootman e gli arrivi di Gonalons e Pellegrini (tornato alla casa madre per soli 10 milioni grazie alla clausola di “recompra“). Attacco invece che dovrà necessariamente essere puntellato con un grande nome per livellare la partenza di Salah, fondamentale con i suoi 20 gol stagionali. Mahrez potrebbe essere proprio quel nome, meno invece l’acerbo Emre Mor. A proposito di nazionalità turca, buona l’operazione C. Under, strappato alla concorrenza di Juve, City e Chelsea, vedremo come si ambienterà. Ad oggi calciomercato giallorosso che necessita indubbiamente di un acquisto pesante davanti (se non due) se non vuole fare un passo indietro nel reparto offensivo, ma grazie al saldo positivo di 50 milioni di euro fin ora ottenuto da Monchi non appare un pensiero pindarico.

  • NAPOLI: VOTO 6

Ai nastri di partenza, il Napoli si presenterebbe ad oggi con lo stesso undici titolare dello scorso anno. Unico nuovo arrivo di rilievo è stato Ounas, preso dal Bordeaux per circa 10 milioni di euro e che in questo primo scorcio di precampionato sta dimostrando di valerli tutti.

ounas

L’altro acquisto, Mario Rui, pagato alla Roma ben 12 milioni (compresi bonus) è uno di quei nomi fortemente voluto da Sarri, avendoci lui lavorato assieme per due anni all’Empoli, ma non è certo un innalzamento qualitativo rispetto al buon Strinic. Positivo comunque il fatto di aver tenuto saldo un gruppo che negli ultimi anni ha dimostrato di poter far bene, anche a livello di espressione di gioco.

  • LAZIO: VOTO 5,5

messi da parte 24 milioni dalla cessione del capitano Biglia, Berisha e da Cataldi (solo in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto), la Lazio li ha reinvestiti ma non è chiaramente sufficiente.

l.leiva

Arrivato il trentenne Lucas Leiva a rimpiazzare il partente regista argentino, sono diventati biancocelesti anche Marusic e Caicedo, rispettivamente le alternative per Felipe Anderson/Basta e Immobile. Era quello che serviva: giocatori di esperienza per l’Europa League e con una discreta qualità. Se dovesse partire Keità però si dovrebbe rivedere e di molto la votazione finale.

  • MILAN: VOTO 8

Vera regina del mercato italiano. I rossoneri hanno speso fino ad oggi ben 190 milioni di euro, terzi in Europa dietro solo agli sceicchi del City e del PSG. Il primo tassello è stato quello di riuscire a trattenere Donnarumma (sebbene sia sembrato più Raiola il vero vincitore della diatriba) e poi successivamente rifondare la difesa: Rodriguez e Conti come terzini e Musacchio/Bonucci come coppia di difensori centrali, mica male! Sono stati spesi 102 milioni di euro per formare questo nuovo schieramento difensivo, che comunque dovrà essere ancora rodato.

bonucci biglia

Anche negli altri due reparti la dirigenza rossonera si è mossa molto bene. In mediana sono arrivati Kessié e Biglia, muscoli e geometrie che vanno a completare un reparto impreziosito dal jolly Bonaventura. In avanti invece sono arrivati Borini e sopratutto Andrè Silva, pagato la bellezza di 38 milioni di euro. La punta portoghese però non pare aver saziato la voglia di acquisti. Tanti i nomi che circolano in questi giorni che possono far sognare i tifosi, da Ibrahimovic a Belotti, passando per Aubameyang e Kalinic.

  • INTER: VOTO 5

Spostandoci sull’altra sponda del Naviglio, non si può non dare un voto negativo all’Inter. Dovevano arrivare grandissimi top player a riempire i sogni dei tifosi neroazzurri, invece sono arrivati buoni calciatori che però non innalzano la qualità della rosa a disposizione di Spalletti, che pare a questo punto il salvatore della patria. L’altra squadra di Milano non aveva bisogno di grandissimi investimenti, per lo meno a centrocampo e in attacco, ma la difesa necesitava di grandi puntellamenti, che, per lo meno a luglio, non sono stati effettuati. Provati (e falliti) i colpi Nainggolan e Rudiger dalla Roma, sfumato Bernardeschi andato alla Juve, così come Karsdorp giunto nella Capitale, Sabtini e Ausilio sono rimasti col cerino in mano troppe volte, come accaduto anche con Vidal che ha preferito (e giustamente) rimanere nella ricca Bavaria.

Borja-Valero-Bologna-620x330

Due giocatori però sono arrivati, ovvero Borja Valero e Vecino, entrambi dalla Fiorentina per 30 milioni di euro totali. Il primo va a riempire il posto vacante lasciato libero da Banega, mentre il secondo va a colmare ulteriormente una zona di campo occupata già da Kondogbia, Medel, Gagliardini e Joao Mario. Come ogni anno sembra regnare il caos tattico intorno alla squadra, un intricato ingarbugliamento che costringerà il nuovo allenatore agli straordinari.

  • FIORENTINA: VOTO 4 

A proposito di Fiorentina, andiamo ad esaminare acquisti (nessuno) e cessioni (quasi tutti) della squadra di Firenze. Nell’ordine, hanno fatto le valige: Borja Valero, il numero 10 e giocatore più rappresentativo della squadra (alla Juventus per di più) e come se non bastasse anche Tatarusanu e G.Rodriguez (ex capitano). Anche Kalinic spinge molto per andar via e il club potrebbe accontentarlo mandandolo al Milan (trattativa da molto avviata). A tutta questa serie di giocatori cardine della rosa si devono aggiungere Vecino e Ilicic, non due nomi qualsiasi nell’intelaiatura della squadra. A Pioli non rimane che pregare in un mese di agosto diametralmente opposto dopo un luglio redditizio solo per le casse del club.

Pioli-Moena--620x330

di Vitali Valerio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...