Angolo statistico – Chi vince più duelli aerei in Serie A?

Si è concluso un altro campionato di Serie A, ed è giunta l’ora di tirare le somme anche dal punto di vista strettamente statistico con l’aiuto delle advanced stats, strumento sempre più utilizzato per comprendere vari aspetti del gioco.

Analizziamo oggi nel dettaglio i duelli aerei, distinguendo tra duelli ingaggiati, duelli vinti e duelli persi, e considerando vinto un duello che vede uno dei due giocatori coinvolti colpire o controllare il pallone (non solo di testa, ma anche di petto) in aria, ovvero senza il sostegno degli appoggi sul terreno di gioco.

Le statistiche si basano sulla stagione 16/17 e prendono in analisi i giocatori con almeno 15 presenze, in modo da poterne trarre, alla fine, giudizi più veritieri.

ATTACCANTI

160548523-ddb39938-ae8a-4f07-8788-6ab53f0a172d.jpg

Edin Dzeko (corrieredellosport.it)

Il giocatore, in assoluto, che ha mediamente ingaggiato più duelli aerei è Simy, l’attaccante del Crotone, con ben 10.2 duelli per 90 minuti. Un dato che non sorprende, perchè il nigeriano sfiora i due metri ed è stato spesso buttato nella mischia nei finali di gara, quando le palle alte fioccavano, nella speranza di riacciuffare un risultato negativo. Simy non ha giocato molto, ma 564 minuti distribuiti in 21 presenze costituiscono comunque un campione attendibile. Anche il gioco del Crotone, basandosi molto sul lancio lungo dalla difesa, ha contribuito ad estremizzare questa statistica. Al terzo posto in questa speciale classifica troviamo infatti il centravanti titolare della squadra di Davide Nicola, ovvero Diego Falcinelli, che ingaggia 8.3 duelli per 90 minuti. Gli attaccanti, ovviamente, hanno una percentuale di duelli aerei vinti esigua rispetto ai difensori, facilitati dalla posizione frontale rispetto alla provenienza del lancio. Ecco quindi che Simy vince “solo” 2.9 duelli aerei per 90 minuti, sui 10.2 totali (28.4%), mentre Falcinelli fa ancora peggio, fermandosi a 2.2 duelli vinti per 90 minuti su 8.3 totali (26.5%). Dunque, circa un duello ogni quattro.

total aerial att

I primi 10 attaccanti per duelli aerei ingaggiati ogni 90 minuti.

Sul secondo gradino del podio per duelli ingaggiati, tra i due crotonesi, c’è Riccardo Meggiorini, che nonostante i 182 cm ingaggia la bellezza di 9.6 duelli aerei per 90 minuti. Non a caso, anche il Chievo è una squadra molto diretta, che ama saltare il centrocampo con lanci dalle retrovie. E qui ci troviamo davanti a un dato apparentemente contro tendenza, poichè Roberto Inglese (187 cm x 85 kg) si ferma alla settima posizione, risultando quindi uno dei giocatori più coinvolti nel gioco aereo di tutta la Serie A, ma non avvicinando nemmeno il compagno di reparto Meggiorini (9.6 duelli aerei per 90 minuti contro 6.8 duelli aerei per 90 minuti). Per capire questa stranezza occorre spostare l’attenzione sui duelli aerei vinti: Meggiorini ne vince 4.5/9.6 per 90 minuti (il 46.8%), mentre Inglese ha la meglio sull’avversario nel 41.1% dei casi, concedendo più di cinque punti percentuali al compagno. La scelta del Chievo di affidarsi maggiormente al suo numero 69 risulta dunque sensata, così come quella di lanciare frequentemente su entrambe le punte, visto che anche il dato di Inglese è molto incoraggiante.

Dietro Simy, Meggiorini e Falcinelli troviamo Dzeko, al quarto posto tra gli attaccanti con più duelli aerei ingaggiati ogni 90 minuti. I dati di Edin Dzeko hanno del clamoroso: tra i primi dieci attaccanti per duelli aerei ingaggiati, il bosniaco della Roma è l’unico che vanta un maggior numero di duelli vinti rispetto a quelli persi. Dzeko vince 4.1 duelli aerei ogni 90 minuti, su 7 ingaggiati in totale. Stiamo parlando del 58.5%, un dato davvero eccezionale per un attaccante, (Meggiorini, secondo in classifica, come riportato sopra si ferma al 46.8%) anche se l’altezza di Dzeko (193 cm) aiuta parecchio. Il romanista è anche primo per numero di duelli aerei vinti in generale, e vista la mole di minuti giocati c’era da aspettarselo.

Il primo attaccante per efficienza, anche se solo quindicesimo per duelli ingaggiati, è Mario Mandzukic, con l’allucinante statistica di 3.3/4.9 duelli aerei vinti (67.3%), tra i migliori d’Europa in questo fondamentale.

won aerial att

I primi dieci attaccanti per duelli aerei vinti ogni 90 minuti.

 

CENTROCAMPISTI

Per quanto riguarda i centrocampisti, spicca in questa graduatoria il nome di Milinkovic-Savic, abile nello sfruttare la sua stazza (191 cm). Non solo il talento della Lazio è il primo nel suo ruolo (e quarto in assoluto) per duelli ingaggiati, ma lo è anche, a mani basse, per quelli vinti. Il serbo ingaggia infatti 7.4 duelli aerei per 90 minuti, vincendone 4.9 (il 66.2%, due su tre), ed è meritatamente ritenuto uno dei migliori colpitori di testa della Serie A. Seguono Kurtic (5.5 duelli ingaggiati) e l’altro serbo Radovanovic (5.4), confermando quanto detto sulle migliori armi tattiche del Chievo. Ma se è vero che Kurtic vince meno della metà dei duelli aerei (il 47%), Ivan Radovanovic non ha nulla da invidiare a Milinkovic-Savic. Il mediano clivense infatti vince il 64.8% dei duelli aerei, oltre a primeggiare anche in alcune graduatorie relative alla precisione dei passaggi, e di questo avremo occasione per riparlarne in futuro (giusto per sottolineare l’importanza di Radovanovic nel Chievo). Chiudendo il discorso sui centrocampisti, buonissime anche le performance del milanista Kucka e dell’interista Gagliardini, che vincono rispettivamente il 58.4% e 61% dei duelli aerei che li vedono coinvolti.

cen won aerial.PNG

I primi 10 centrocampisti per duelli aerei vinti ogni 90 minuti.

DIFENSORI

maxresdefault.jpg

Wesley Hoedt (radiogoal24.com)

Focalizziamoci ora sul curioso caso di Jeison Murillo: il colombiano, tra i difensori, è primo per duelli ingaggiati, ma sono solo 2.7 su 4.9 quelli vinti (55.1%). Questo è dovuto in parte all’altezza non elevatissima (182 cm, ma di base Murillo è comunque molto esplosivo in elevazione), ma anche e soprattutto ad errori nel posizionamento difensivo e a distrazioni nelle marcature, che creano così un piccolo ma decisivo vantaggio in favore dell’attaccante. Se c’è un dato oggettivo che rispecchia la pessima stagione del centrale dell’Inter, è proprio questo.

Se i primi tre difensori per duelli aerei ingaggiati sono, nell’ordine, Jeison Murillo (4.9 ogni 90 minuti), Andrea Costa (4.8) e Adam Masina (4.8), è giusto porre l’attenzione sulla stagione di Federico Fazio, quarto per duelli ingaggiati ogni 90 minuti e terzo per efficienza nel gioco aereo, con 3.6 duelli vinti per 90 minuti su 4.6 (78.2%), come dire: Fazio ha lavorato tanto e bene. Seguono il bolognese Masina (68.7%), unico terzino tra i primi dieci difensori per duelli ingaggiati, Gamberini e Bruno Alves, appaiati a 3.2 duelli vinti per 90 minuti. Ma se Gamberini per efficienza si ferma al 74.4% (buonissimo risultato), il portoghese ormai ex Cagliari fa registrare un dato sensazionale: i 3.2 duelli vinti per 90 minuti costituiscono l’80% di successo sui duelli totali, il migliore tra i primi dieci difensori per duelli ingaggiati.

But the winner is….WESLEY HOEDT!

Ebbene sì, il giocatore più efficiente nel gioco aereo di tutto il campionato è il giovane centrale della Lazio, che vince l’83.9% dei duelli aerei (2.6/3.1 ogni 90 minuti): nessuno come lui in Serie A.

dif aerial won.PNG

I primi 10 difensori per duelli aerei vinti ogni 90 minuti.

 

di Luigi Favero

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...