Ma chi ti compra?!?!

Nelle rose di tutta Europa si annidano una serie di giocatori che per un motivo o per un altro, non hanno lasciato nè segno nè traccia nella stagione sportiva appena conclusa.

Il mercato tende a convertire questi nomi nel cosiddetto tesoretto da costruire attraverso la cessione del cartellino a cui va sommato il risparmio di ingaggio lordo.

Lo abbiamo visto fare la scorsa estate, in casa nostra, con Juventus ed Inter. Decine di articoli pronte a prezzare gli esuberi delle squadre in maniera sempre più crescente. Il risultato però, non sempre si è visto ed in moltissimi casi gli esuberi sono rimasti tali lasciando le proprietà a bocca asciutta di quattrini.

Ma chi ti compra?!?! è una top 10 di invenduti cronici che, quando tutto va bene, si muovono per 0 euro, contro i milioni, a volte decine di milioni, pronosticati dalla carta stampata.

10) Khouma Babacar, attaccante della Fiorentina, è sul mercato dalla notte dei tempi. 24 anni, 14 reti stagionali, panchinato troppo spesso dall’ex-tecnico Paulo Sousa, riempie le cronache estive per possibili trasferimenti ma anche per le lamentele del ds Corvino incentrate proprio sull’assenza di offerte per l’attaccante senegalese.

9) Davide Santon. Terzino dell’Inter del triplete nonchè dell’Inter poco gloriosa delle ultime 2 settimane, entra in classifica per una serie infinita di trasferimenti saltati per colpa delle condizioni del suo ginocchio, giudicato troppo fragile anche dal fruttivendolo sotto casa sua. Per Santon, valutato tra i 2 e 4 milioni di euro, si prospetta una nuova estate di visite mediche alla ricerca di un nuovo club nel quale provare a rilanciarsi. O rompersi definitivamente.

8) Filip Djordjevic. Pare che nei più dolci sogni di Lotito ci sia proprio l’attaccante serbo. Il patron laziale infatti sogna una cessione del suo cartellino valutato a giorni alterni tra i 500mila euro ed i 15 milioni. A Gennaio c’hanno provato diverse squadre francesi. Chissà che questa sia la finestra buona.

7) Andrea Ranocchia. L’ex capitano dell’Inter, che costa circa 5 milioni di euro lordi al patron Zhang e fiumi di bestemmie al popolo interista, reduce dall’avventura inglese con l’Hull City culminata con la retrocessione, è da sempre al centro di chiacchiere di mercato. Valutato tra i 4 e i 6 milioni di euro e spedito in prestito già 2 volte, l’Andrea neroazzurro potrebbe cambiar definitivamente casacca quest’anno ma a costo 0. D’altronde nessuno si è mai azzardato a credere che esista qualcuno disposto a pagare per avere il suo cartellino. “Risparmio sull’ingaggio e sto a posto così”.

6) Juan Manuel Iturbe. La leggenda vuole che fu proprio il suo trasferimento alla Roma a rompere gli equilibri tra Conte e la Juventus culminati con l’addio. L’ala destra non ha mai replicato la stagione d’oro veronese che lo fece conoscere al mondo e ad ogni sessione di mercato se ne parla come possibili 10 milioni di euro che la Roma potrebbe incassare da una sua cessione. Al momento però non si è mai andati oltre un prestito al Torino per nulla intenzionato a riscattarlo.

5) Alberto Paloschi. Qualcuno ci dia notizie confortanti sull’attaccante in forza all’Atalanta nonchè unico elemento non messosi in mostra nella stagione appena conclusa dalla dea al quarto posto. Il suo passaggio allo Swansea di Guidolin sembrava rappresentare il momento di svolta della sua carriera dopo un anno molto positivo nel Chievo. Da allora però, sono arrivate solo panchine, anonimato e l’iscrizione al registro di coloro che le società vorrebbero vendere al più presto. A patto che qualcuno si presenti con almeno 7 milioni di euro.

4) Carlos Bacca“Dalla Spagna è arrivata un’offerta di 30 milioni per l’attaccante colombiano”. Si ma da chi? “Il Psg sembra voler puntare sull’ex-attaccante del Siviglia ora che sulla panchina c’è Emery”. Psg non pervenuto. Bacca rappresenta i 30 milioni spesi dal Milan 2 anni fa che nella testa dei tifosi rientrerebbero sicuramente quandunque l’attaccante colombiano dovesse accasarsi altrove. Al momento però ci sono solo tante chiacchiere ma 0 interessi concreti per un attaccante che non smuove le menti dei ds internazionali

3) Andrea Bertolacci. Costato 20 milioni di euro non più tardi di 2 stagioni fa, l’interno di centrocampo milanista sarebbe ceduto o svincolato al momento dalla quasi totalità del popolo milanista. Il problema è che nessuno si è mai interessato al suo cartellino sia per l’esosa richiesta che il Milan sarebbe costretto a fare per non iscrivere a bilancio una minusvalenza, sia per le prestazioni fornite dal centrocampista ex nazionale, mai degne di nota.

2) Mauricio. Si dice che abbia preso più cartellini gialli che euro in vita sua. Arrivato alla Lazio per circa 2.5 milioni di euro, dopo una serie di prestazioni negative, parte per la Russia dove vince il campionato con lo Spartak Mosca da protagonista, incassando un bel “beh adesso ciao” da Carrera e dalla società, per niente intenzionata a riscattarlo. Lotito lo valuta sui 5 milioni. Vedremo se e come riuscirà ad incassare quantomeno i soldi della spedizione del pacco brasiliano.

1) Murillo. Arrivato per 0 euro all’Inter e rivelatosi meno adatto al ruolo di centrale difensivo di Medel (che di norma farebbe il centrocampista) il colombiano rappresenta la voce n.1 del potenziale tesoretto interista. 15-20 milioni di euro sarebbe la sua valutazione. Sarebbe perchè al momento non si sono mai registrate offerte concrete. Vedremo se Sabatini riuscirà a piazzarlo in questa sessione, ma al momento è lui il Re di Ma chi ti compra?!?!

di Marco Pasqua

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...