MONDIALE UNDER 20 – Ottavi di finale (pt. 2)

<- Pagina precedente 

Il Mondiale Under-20 da sempre riserva grandi sorprese al pubblico amante del calcio e rappresenta una vetrina importante per i giovani talenti di tutto il mondo.
Autogol al Novantesimo vi guiderà attraverso questa competizione con analisi delle partite ed aggiornamenti costanti per tutto l’arco del torneo.

Corea 1-3 Portogallo (10′ Xadas, 27′ Bruno Costa, 69′ Xadas, 81′ Lee Sangheon)

Partita a senso unico quella tra i lusitani e i padroni di casa della Corea, il Portogallo annichilisce una Corea inesperta, lontana parente di quella vista nei gironi.

I portoghesi sono diversi e più efficienti segnando alle prime occasioni del match, così ponendo la gara sul 2 a 0 sin dai primi 20 minuti.
Prima Xadas e poi Bruno Costa mettono a segno due reti con estrema precisione e cinismo.
La reazione dei Coreani è quella di spingere il più possibile portando superiorità numerica nella parte di campo opposta senza però riuscire ad accorciare le distanze.

Il secondo tempo è quasi la fotocopia del primo con il Portogallo che controlla la gara e la Corea che subisce ma prova a reagire.
Al 69′ il numero Xadas decide di mettere fine alle speranze della Corea di poter recuperare segnando un gol di pregevole fattura. Prende palla fuori dall’area avversaria e dribbla i difensori avversari con grande facilità per poi incrociare sul palo più lontano non lasciando speranze al portiere avversario.

La Corea segna il gol della bandiera all’81’ minuto quando Lee Sangheon mette a segno l’ultimo gol della Corea nella competizione.

Portogallo ai quarti e padroni di casa che faranno da spettatori per il resto della fase finale.

 

Prossima partita: Portogallo – Uruguay

Inghilterra 2-1 Costa Rica (35′, 63′ Lookman (I), 89′ R. Leal (C))

Momento storico per la nazionale dei giovani leoni inglesi che battendo la Costa Rica si portano ai quarti di finale per la prima volta dal 1993.
Costa Rica che si è mostrato intraprendente durante il match senza però incidere abbastanza.

L’altro talento dell’Everton, Lookman, porta in vantaggio gli inglesi sfruttando un errore difensivo della difesa sud americana. (35′)
Lookman fa il bello ed il cattivo tempo in questa partita e si dimostra un dei talenti più interessanti di questo mondiale, calcia una punizione che colpisce la traversa rischiando di farne 3.

Al 63′ sempre Lookman raccoglie un passaggio dalla sinistra e dribbla due difensori nell’area avversaria, davanti al portiere si esalta e segna facendo tunnel al portiere.
Gol di classe.

Il gol della Costa Rica arriva a fine partita quando viene assegnato un calcio di rigore alla Costa Rica per via di una deviazione di braccio di un difensore inglese.
Sul dischetto va Leal e sbaglia, ma sulla ribattuta e rapido nell’anticipare Woodman.

Prossima partita: Messico – Inghilterra

Zambia 4-3 Germania (37′ Ochs (G), 50′ Banda (Z), 68′ F. Sakala (Z), 86′ Mwepu (Z), 89′ Serdar (G), 90’+4 Arweiler (G), 107′ Mayembe (Z))

Match spettacolare quello tra Zambia e Germania fatto di recuperi apparentemente impossibili, giocate sensazionali e gol fantastici.
La favola Zambia continua, il cammino della Germania finisce qui.

Nelle prime battute di gara entrambe le squadre non riescono a trovare la forma ideale e gli spunti necessari per segnare il primo gol. Il primo gol infatti arriva da calcio da fermo quando Ochs, centrocampista dell’Hoffeneim, spara un destro potente e preciso che si insacca alle spalle di un incolpevole Banda dopo aver toccato la parte bassa della traversa. (37′)

Nella seconda frazione di gioco succede davvero l’impensabile. Lo Zambia prima pareggia con Banda ad inizio secondo tempo (50′), per poi passare in vantaggio con Fashon Sakala che tira dal vertice alto dell’area di rigore tedesca ed induce il portiere avversario a sbagliare la valutazione del tiro. (68′)

Nelle battute finali del match ecco il gol che dovrebbe mettere al sicuro il risultato, Mwepu sfrutta un azione di contropiede ad opera dei compagni e finalizza nell’uno contro uno contro il portiere. (86′)

Sembra tutto finito ma 3 minuti più tardi ecco che Serdar segna il secondo gol tedesco con un colpo di tacco bellissimo che spiazza tutti.(89′)
Il secondo gol della Germania da alla squadra una spinta incredibile che li porta agli ultimi ed estremi tentativi di pareggio e al 94′ minuto è delirio, Arweiler segna il gol del pareggio dopo un azione che vede la difesa africana colta alla sprovvista.

Si va ai supplementari, lo Zambia non ci sta a pareggiare e allora inizia ad attaccare sfiorando il gol della vittoria prima con il colpo di tesa di Daka ben respinto dal protiere europeo.

Minuto 107, lo Zambia passa in vantaggio con Mayembe che trafigge il portiere con un tiro che segna la vittoria Africana.
Esplodono di gioia i giovani Chipolopolo che continuano a sognare la finale.

Prossima Partita: Zambia – Italia

EPA/JEON HEON-KYUN

USA 6-0 Nuova Zelanda (32′ Sargent, 64′ Ebobisse, 65′ Lennon, 76′ Glad, 84′ Trusty, 90’+3 Kunga)

Il risultato dice tutto, USA 6 Nuova Zelanda non pervenuta.
Sembra più una partita di allenamento quella tra Stati Uniti e Nuova Zelanda, dove quest’ultima mostra evidenti mancanze sotto ogni aspetto.

L’unica azione degna di nota del primo tempo è il gol di Sargent che segna il suo 4° gol nella competizione. Gol fortunoso che porta in vantaggio gli USA terminando la prima frazione di gara in vantaggio.

Il secondo tempo è un monologo USA, dal 64′ in poi sarà una sorta di allenamento in vista della partita successiva.
Al 64′ Ebobisse che spara un destro micidiale dal limite dell’area mettendo i pallone sotto la traversa. Portiere incolpevole, la difesa forse no.

Non passa neanche un minuto che Lennon, interessantissimo ragazzo che milita tra le fila dei Reds di Liverpool, segna dopo aver raccolto un passaggio filtrante di un compagno, sfida in velocità con il difensore neozelandese e uno contro uno contro il portiere. Palla sul palo lontano, 3 a 0 USA.

Il quarto marcatore della partita è un difensore, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Glad colpisce solitario ed il portiere respinge male ed il pallone termina in rete.

Altro calcio d’angolo, altro gol di un difensore. Schema ben architettato da Coach Tab Ramos, palla messa ad uscire verso il limite dell’area, inserimento di Trusty che spara un missile che penetra difesa e portiere, 5 a 0.

L’incubo per gli All Whites non finisce più ed al 93′ minuto arriva il 6 a 0 ad opera di Kunga.
Gli USA affronteranno il talentuoso Venezuela ai quarti, sicuramente un altro tipo di partita.

 

Prossima partita: USA – Venezuela

 

di Andrea Danuzzo

Annunci

Una risposta a “MONDIALE UNDER 20 – Ottavi di finale (pt. 2)

  1. Pingback: Mondiale Under 20 – Ottavi di finale (Parte 1) | Autogol al Novantesimo MAGAZINE·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...