Serie B – La corsa alla promozione entra nel vivo

Mancano undici giornate al termine della stagione regolare di Serie B, che anche quest’anno ci sta regalando una stagione ricca di sorprese. Una su tutte la SPAL, squadra storica del calcio italiano, che dopo il fallimento del 2013 e la conseguente discesa forzata nei dilettanti, ha saputo costruire un progetto tecnico e societario di primissima fascia. Reduce dalla brillante promozione dalla Lega Pro alla Serie B, la SPAL ambiva probabilmente ad una salvezza tranquilla, ma con tre quarti di stagione alle spalle gli obiettivi devono per forza essere ricalibrati. I ferraresi hanno due punti di vantaggio sulla seconda in classifica (il Frosinone) e quattro sul Verona, che sarebbe la prima squadra a qualificarsi ai playoff, se finisse oggi il campionato, ma vantano anche il miglior attacco della categoria con 52 gol segnati (e la terza miglior difesa con 29 gol subiti, dietro solo all’altra neopromossa terribile, il Benevento, e al paradossale Pisa, squadra che subisce solo 21 gol ma ne realizza ancora meno).

Foto LaPresse

In sede di mercato estivo la SPAL ha aggiunto pochi elementi di esperienza (Antenucci, Del Grosso, Schiattarella) puntando gran parte delle fiches sul gruppo consolidato proveniente dalla Lega Pro. A gennaio però, visti i nuovi orizzionti di classifica, i biancoazzurri si sono resi protagonisti del miglior colpo della finestra di riparazione: Sergio Floccari, un attaccante per cui parla chiaro il curriculum, con 67 gol in Serie A. Il tandem offensivo del 4-4-2 di Semplici, allenatore che sta ricevendo (meritate) attenzioni da club di Serie A, è composto dalla miglior coppia gol del campionato, ed è quindi difficile che la SPAL non riesca a raggiungere l’ambito traguardo qualora Floccari e Antenucci dovessero mantenere il loro rendimento attuale.

Immagine tratta da http://www.casilinanews.it

Proprio la 32esima giornata, in programma domenica, opporrà la SPAL al Frosinone, ovvero la squadra data per favorita dai bookmakers, alla pari del Verona, ad inizio stagione. Un vero e proprio big match, che ci chiarirà ancora meglio le gerarchie del campionato cadetto. Il Frosinone di Marino sta attraversando un buon momento: il Matusa è praticamente un fortino inespugnabile e la squadra sembra essere al top della condizione fisica nel momento cruciale della stagione. La coppia gol Ciofani-Dionisi è ormai rodata e non ha bisogno di presentazioni, e anche la difesa si sta dimostrando affidabile, con Ariaudo, ex promessa della Juventus, che sta ritrovando continuità dopo anni grigi tra infortuni e prestazioni negative.

Immagine tratta da http://www.sportdipiu.net

Proverà ad approfittare dello scontro diretto l’Hellas Verona, anch’essa favoritissima sulla carta ma alle prese con qualche difficoltà inaspettata, soprattutto in attacco dove l’assenza di Pazzini nelle ultime gare si è fatta sentire eccome. I vari Cappelluzzo e Ganz hanno offerto un buon contributo alla manovra, ma dal punto di vista realizzativo non si sono dimostrati, ovviamente, all’altezza dell’ex Milan e Inter. Anche il reparto mediano, composto da giocatori molto tecnici (Fossati, Bessa, Romulo) ma senza un vero e proprio equilibratore delle due fasi, non sta offrendo grandi performances, e le occasioni concesse in ripartenza agli avversari sono parecchie. Con 6 punti nelle prossime due uscite contro Pisa e Trapani gli scaligeri potrebbero però distanziare ulteriormente le inseguitrici, ipotecando quanto meno la prima testa di serie in vista dei playoff.

Dietro le prime tre è serratissima bagarre (10 squadre in 6 punti), con un Perugia in forte ascesa, Entella, Carpi e Cittadella in lieve flessione mentre Bari e Benevento offrono prestazioni altalenanti ma possono contare su un rendimento interno da urlo (specie i campani che hanno perso per la prima volta in casa dopo più di due anni circa un mese fa, proprio contro il Bari).

Dopotutto, nonostante penalizzazioni, stadi fatiscenti, e ultime della classe non propriamente competitive, le premesse per un altro finale di stagione entusiasmante ci sono tutte. Anche questa, soprattutto questa, è la Serie B.

di Luigi Favero

cropped-logo-autogol-con-magazine.png

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...