SpazioGiovani – Granata, Milanese, D’Ignazio: la difesa del Napoli del domani

Il Napoli è da sempre un ottimo bacino per la “produzione” di giovani talenti. Anche nella stagione attuale, molti sono gli elementi di grande interesse, che vestono la casacca della selezione Primavera azzurra.
Tre di questi, sono i punti di forza del reparto difensivo della rosa di mister Giampaolo Saurini.

 

Antonio Granata

Immagine tratta da www.goldelnapoli.it

Immagine tratta da http://www.goldelnapoli.it

Difensore centrale classe ’97, Antonio è uno dei pilastri della formazione di mister Saurini (della quale è anche capitano già dalla scorsa stagione).

Il classe ’97, muove i suoi primi calci a Qualiano, città dove si trasferì da Napoli. Fin dai primi anni mostra una spiccata predisposizione al ruolo di difensore centrale, posizione del campo che non ha ancora abbandonato.

Arriva a vestire la maglia della Primavera nella stagione 14/15; da quel momento, Antonio ha pian piano preso in mano le chiavi della retroguardia azzurra, conquistandosi sempre più un ruolo da protagonista.

Sono circa 40 le presenze con la Primavera di mister Saurini. Dotato di grande forza fisica, possiede un ottimo senso della posizione e di un altrettanto invidiabile colpo di testa (grazie anche alla sua altezza vicina al metro e 90).

Due elementi di futuro avvenire che il Napoli non vorrà sicuramente farsi scappare.

Marco Milanese

Immagine tratta da www.spazionapoli.it

Immagine tratta da http://www.spazionapoli.it

Secondo centrale difensivo della formazione Primavera partenopea, è Marco Milanese. Il talentuoso difensore, classe ’98, è di origini molisane, essendo nato ad Isernia.

Marco, inizia a coltivare il suo amore per il calcio, in una piccola formazione della sua città, la Fraterna Isernia con la quale milita fino ai tempi dei giovanissimi. Successivamente, in virtù del suo grande potenziale, viene acquisito dalla prima squadra della cittadina molisana, l’Isernia F.C. (squadra militante nel campionato di Serie D). Con la maglia biancoceleste, Marco gioca (sotto età) nella selezione Juniores di mister Giuseppe Troiano.

Grazie alle grandi prestazioni messe in mostra ed anche agli insegnamenti di mister Troiano, il ragazzo, nella stagione 14/15, (dopo un precedente tentativo del Chievo) viene acquistato dal Parma. Con i ducali, milita negli Allievi Nazionali, mettendo insieme un buon bottino di presenze, ed accumulando esperienza utile alla propria crescita. In seguito, con il fallimento della società emiliana, nell’estate 2015, va al Torino. Con la maglia granata, milita nella selezione Berretti per 6 mesi con la quale, tuttavia, nonostante le sue grandi potenzialità, non riesce a trovare molto spazio.

Il Napoli, fiutando l’affare, lo scorso gennaio non se lo fa scappare, assicurandosi le prestazioni del classe ’98, inserendolo nella propria selezione primavera.
A Napoli, Marco trova un gran gruppo, nel quale non tarda ad inserirsi sia dal punto di vista ambientale, sia per quanto riguarda gli automatismi nel rettangolo verde di gioco, in virtù anche della sua grande duttilità tattica (può, infatti, giocare centrale o addirittura interno di centrocampo).

A dimostrazione di questo “adattamento lampo” alla realtà partenopea, il grande utilizzo del ragazzo da parte di mister Saurini (sono, infatti, già circa 20 le presenze del ragazzo, con la maglia della selezione Primavera azzurra).

Luigi D’Ignazio

Immagine tratta da www.calcionapoli24.it

Immagine tratta da http://www.calcionapoli24.it

Quarto ed ultimo tassello della difesa della Primavera partenopea è Luigi D’Ignazio. Terzino sinistro classe ’98, Luigi è uno dei tasselli più importanti della selezione giovanile azzurra. Terzino sinistro, mancino naturale, può essere tuttavia impiegato oltre che sulla linea difensiva, anche sull’esterno in un centrocampo a 5, in virtù delle sue ottime qualità di corsa.

Muove i suoi primi calci nella Napoli Soccer, ma è con la maglia della Mariano Keller (squadra di Secondigliano) che mette in mostra totalmente il suo talento. Il percorso di grande crescita intrapreso con la squadra secondiglianese, contornato da ottime prestazioni, gli valgono l’approdo nella squadra principale del capoluogo campano.

Con la maglia azzurra, il ragazzo svolge tutta la trafila delle giovanili, passando dai Giovanissimi, agli Allievi Nazionali, fino ad arrivare (già nella stagione 14/15 per le prime sporadiche apparizioni, ma stabilmente dalla scorsa stagione, 15/16) alla Primavera.

Sono oltre 30 le presenze totalizzate con la formazione di mister Saurini, con una presenza in campo che in questa stagione è diventata pressoché imprescindibile. Infatti sono già 17 le presenze stagionali tra Campionato e UEFA Youth League, disputando ogni match dall’inizio alla fine e, quindi, non perdendosi mai nessun minuto.

di Rocco Lucio Bergantino

 

Annunci

2 risposte a “SpazioGiovani – Granata, Milanese, D’Ignazio: la difesa del Napoli del domani

  1. Pingback: SpazioGiovani – Alessandro Bordin, il talento classe ’98 della Roma Primavera | Autogol al Novantesimo MAGAZINE·

  2. Pingback: SpazioGiovani – Filippo Berardi, il jolly del Torino Primavera | Autogol al Novantesimo MAGAZINE·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...