Il baby Brescia di Cristian Brocchi

Il Brescia di Cristian Brocchi, pur non occupando le primissime posizioni della graduatoria di Serie B, è senza dubbio una delle realtà più interessanti del campionato cadetto.

Fin dall’arrivo in estate del mister milanese, poteva intuirsi l’andazzo che avrebbe preso la gestione tecnica delle rondinelle in questa stagione.

Abituato a lavorare con i giovani (ha allenato sia la selezione Allievi che quella Primavera del Milan tra il 2013 ed il 2016), infatti, Brocchi ha portato una mentalità che fa della freschezza data dalla gioventù degli elementi in rosa, il diktat principale.

Prendendo, infatti, in considerazione la rosa bresciana, emerge come sia di soli 23,2 anni l’età media dei 30 giocatori presenti, la più giovane di tutta la Serie B; sono solo 4, infatti, gli over 30 (vale a dire Caracciolo 35, Pinzi 35, Andrea Rossi 30 ed Arcari 38) e ben 14 i giocatori sotto i 21 anni (senza i 4 “vecchietti” l’età media della rosa sarebbe di poco superiore ai 21 anni).

Nonostante la profonda linea verde e la tanta gioventù, la squadra di mister Brocchi naviga nella parte alta della classifica a 21 punti, a solo 3 lunghezze dalla zona playoff e 7 dal Benevento terzo classificato.

Un grande risultato, specialmente se si considera il fatto che, l’eta media delle squadre meglio posizionate in classifica è di ben 25,9 anni (la più giovane il Perugia con 24,6).

Tuttavia, in questo primo scorcio di stagione, in alcune occasioni la squadra è apparsa “acerba”, come nel caso dei due brutti tonfi, in trasferta con l’Entella (sabato 10 ottobre) ed il Benevento (Sabato 19 Novembre) entrambi gli incontri terminati con un sonoro 4-0.

Comunque, nonostante questi due brutti risultati,  la squadra dà la netta impressione di poter fare grandi cose ed avere margini di crescita notevoli.
A dimostrazione di questo, il fatto che fino al momento della sconfitta con i liguri, i ragazzi di Brocchi nelle prime 11 giornate hanno totalizzato soltanto due sconfitte, e ben 9 risultati utili (3 vittorie e 6 pareggi).

Osservando l’andamento dei risultati, appare chiaro come un gruppo cosi giovane, patisca fortemente le trasferte ed eventuali “campi ostili”, infatti le sconfitte riguardano tutti match giocati in trasferta, per un totale di soltanto 5 punti totalizzati sui 21 totali lontano dal Rigamonti; unico (importante) acuto, la vittoria per 3-0 ottenuta lo scorso 24 settembre, al Tombolato di Cittadella, quando la squadra di mister Venturato prima in classifica, fino a quel momento era non solo imbattuta, ma sempre vittoriosa nelle prime 5 partite stagionali.

Un risultato che, dunque, ha fatto capire quanto la squadra di mister Brocchi possa rappresentare una vera e propria mina vagante all’interno delle dinamiche di questa stagione cadetta.

Guardando la rosa delle rondinelle, oltre il buon vecchio Caracciolo (capocannoniere della squadre con 5 reti, seguito da Torregrossa a 4) molti sono gli elementi che suscitano grande interesse. Da Minelli, portiere classe ‘94 (il quale è anche il ““più presente”, con le sue 16 presenze stagionali, per un totale di 1.411 minuti), ai “talenti in prestito” come Dimitri Bisoli (di proprietà della FidelisAndria) che verosimilmente verrà riscattato, Giovanni Crociata, centrocampista classe ‘97 scuola Milan, voluto fortemente da Brocchi (il quale lo ha allenato ai tempi delle giovanili rossonere), e Federico Bonazzoli (di proprietà Sampdoria).
Altro elemento della rosa che ci preme evidenziare, senza che nessuno dei “non nominati” si offenda,  è indubbiamente Leonardo Morosini. Il centrocampista classe ’95, infatti, sembra essere l’elemento di maggior prospetto alla corte di Brocchi e siamo sicuri, come già sta accadendo, che le grandi del nostro campionato presto si faranno avanti per assicurarselo.

Quello che emerge, dunque, è un quadro all’interno del quale Cristian Brocchi deve assumere il ruolo di protagonista, guidando al successo una collettività di ottimi elementi che, se incastrati al meglio tra loro, potrebbero togliersi delle soddisfazioni.

di Rocco Lucio Bergantino

logo-autogol-con-magazine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...