Top&Flop – Giornata 7: Papu back to back, Abate da censura

keita-balde-diao.jpg

Immagine tratta da www.interqube.it

 

flop

Ignazio Abate

168312

Regala di fatto un gol a Politano con un retropassaggio sconsiderato e appare spesso insicuro in fase difensiva. Contro il Sassuolo doveva essere la partita giusta per tenersi dietro Calabria nelle gerarchie, ma il terzino del Milan è incappato in una giornata decisamente storta. Pesantemente insufficiente.

 

 

Marco Zambelli

159499

La partita del difensore empolese sarebbe anche decente se non incappasse in un errore da matita blu nell’occasione che porta al 3-0 in favore della Juve. Quello che doveva essere un appoggio elementare a Skorupski diventa in pratica un assist al bacio per Higuain, che non può credere ai suoi occhi e deposita in rete con facilità irrisoria.

 

 

Nikola Kalinic

185431

L’attaccante croato della Fiorentina conferma di non essere in un gran momento, nonostante la buona prova in Europa League contro il modesto Qarabag. Nel primo tempo di Torino si ritrova una palla da incornare in rete completamente solo a ridosso di Hart, ma ciò che ne esce è un debole passaggio al portiere inglese.

 

 

Danilo Larangeira

166072

La performance della difesa udinese nella sonora sconfitta contro la Lazio è qualcosa da non mostrare nelle scuole calcio. Abbiamo deciso di punire l’esperto centrale brasiliano perchè avrebbe sicuramente dovuto guidare meglio la linea difensiva, ma ricevono una doverosa menzione anche i suoi colleghi Heurtaux e Felipe, tutto fuorchè impeccabili.

 

Top

 

Keita Balde Diao

215785

Altra prestazione da fenomeno per il senegalese della Lazio, condita da un bellissimo gol. Parte sul filo del fuorigioco e, con la complicità della distratta retroguardia avversaria (vedi sopra) si ritrova a tu per tu con Strakosha che nulla può. Sembrano lontani i tempi da separato in casa.

 

 

Iago Falque

190264.png

La difesa Viola si prende una giornata di ferie, è vero, ma l’impatto dello spagnolo sulla gara è decisivo a dir poco. Conferma di essere in un magic-moment realizzando il gol che apre le danze e servendo l’assist a Benassi in occasione del 2-0.

 

 

 

Gonzalo Higuain

167664

Grandissima dimostrazione d’onnipotenza. Il campione argentino prende in mano la squadra e, dopo aver sfiorato il gol con uno splendido pallonetto nel primo tempo, uccide la contesa con un mancino terrificante e un gol di rapina (vedi Zambelli). Leader.

 

 

 

Alejandro Darìo Gomez

gomez

“El Papu” sfodera un’altra prestazione sulla falsariga di quanto fatto la scorsa settimana contro il Crotone. La vittoria dell’Atalanta sul Napoli è in gran parte merito suo: dal morbido destro del brevilineo nerazzurro nasce il cross che porta al gol vittoria di Petagna. Imprescindibile.

 

 

di Luigi Favero

logo-autogol-con-magazine

Rispondi