#NextGeneration – Leon Bailey

Brano consigliato:

Di come il talent scout che c’è in ognuno di noi si sia impossessato delle nostre vite. Di come sia facile farsi conquistare dal nome esotico di un 17enne che insegue un pallone. Di come vi vanterete al bar con gli amici che non seguono il campionato brasiliano.

Tutto ciò è #NextGeneration, la nuova e frizzante rubrica di AG90 in cui vi porteremo alla scoperta del calcio mondiale. Curiosità, retroscena e storie di ragazzi che potrebbero diventare le future superstar del Gioco.

 

leon-bailey1

Immagine tratta da http://www.iriefm.com

 

CARTA D’IDENTITA’

-Nome: Leon Bailey

-Data di nascita: 9 agosto 1997

-Nazionalità: Giamaica

-Squadra: RKC Genk

-Ruolo: Ala destra/Ala sinistra

-Piede preferito: Sx

 

LE ORIGINI

Leon Bailey è probabilmente un ragazzo destinato a far parlare di sè. Nasce in Giamaica nel 1997 e a soli 14 anni attraversa l’Atlantico coi suoi agenti per atterrare in Belgio, dove lo attende il Genk, un club con una grandissima tradizione giovanile (si vedano a titolo d’esempio gli ultimi prodotti del vivaio Kevin De Bruyne e Thibaut Courtois, entrambi ceduti al Chelsea e Kalidou Koulibaly, esploso a Napoli). Al momento del tesseramento, però, vengono a galla dei problemi: Leon e il suo agente, Craig Butler, non hanno il permesso di soggiorno e la trattativa per forza di cose svanisce nel nulla. Sul ragazzo si fionda il Chelsea (guarda caso…), che dopo averlo provinato a dovere, si vede sbattere in faccia un bel NO da parte del giocatore!  Incredibile ma vero, una volta risolte le vicende burocratiche Bailey si accasa all’AS Trencin, uno dei maggiori club della Slovacchia.

 

IL PRESENTE

Al giovane giamaicano basteranno pochi mesi per convincere definitivamente il Genk, in cui approda una volta per tutte nell’estate 2015 per 1.4 milioni di euro (fonte Transfermarkt).

 

La prima stagione in Belgio è davvero folgorante: a soli 17 anni Bailey realizza 7 gol e 11 assist che aiuteranno il Genk a raggiungere il quinto posto e di conseguenza un piazzamento il Europa League, ma che gli varranno soprattutto il riconoscimento di miglior giovane della Jupiler League.

A proposito di Europa League, il suo debutto di pochi giorni fa è andato benino:

Ma da quale pianeta vieni??

 

 

di Luigi Favero


logo-autogol-con-magazine

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...