DirettaMundial – L’ALGERIA CROLLA SOLO NEI SUPPLEMENTARI: ORA GERMANIA-FRANCIA

451523462_mediagallery-fullscreen

 

Chi si aspettava un match senza storia con la Germania e il ramadan a non dare nessuna speranza all’Algeria sarà rimasto deluso. Sono stati necessari invece i tempi supplementari, dopo un inatteso 0-0 al 90′, per decretare la sfidante della Francia nel quarto di finale. Il 2-1 tedesco nell’extra-time condanna all’eliminazione i nordafricani autori però di una prova di tutto rispetto.

PRIMO TEMPO 

Gioca meglio l’Algeria di Halihodzic che con un 4-5-1 molto accorto (Slimani unica punta) concede alla Germania solo un tikitaka spesso sterile. Feghouli al 13′ dopo una bella iniziativa personale spara alto da posizione defilata. Qualche minuto dopo un scambio in velocità del molto attivo tandem di sinistra Ghoulam-Soudani, approfittando anche della scarsa vena di giornata di Mustafi, porta al tiro il terzino napoletano ma la palla finisce fuori di poco. La difesa della Germania balla e non poco con i centrali che soffrono la verve di Slimani (annullato giustamente un suo gol per fuorigioco) e i terzini “adattati” Mustafi e Howedes che faticano rispettivamente contro Slimani e Feghouli. Il migliore del pacchetto arretrato tedesco è sicuramente Neuer che pur non usando mai le mani -bensì i piedi- esce più volte dalla propria area per tappare i buchi lasciati dai suoi compagni di reparto. Il primo pericolo creato dai tedeschi arriva solo al 40′ con un tiro da fuori di Kroos respinto dal portiere algerino che si supera sul tap-in da due passi di Goetze. Il più attivo dei tedeschi è sicuramente Muller che si batte su ogni pallone mente non sembra la serata di Ozil e Goetze che non saltano mai l’uomo. L’Algeria va al riposo ancora più convinta di potersela giocare contro una Germania sottotono.

SECONDO TEMPO

Il match riprende con un cambio: Loew tira fuori l’evanescente Goetze e gioca la carta Schurrle. Il giocatore del Chelsea si mette subito in mostra sulla fascia destra con degli spunti interessanti che costringono Ghoulam ad arretrare il suo raggio d’azione. La Germania prende sempre più campo chiudendo l’Algeria nella propria metà campo. M’Bolhi si supera prima su un piattone indirizzato all’incrocio dei pali di Lahm e successivamente su un colpo di testa di Muller lasciato solo in mezzo all’area, sulla ribattuta Schurrle trova il muro umano Belkalem. L ‘Algeria cerca di pungere in contropiede anche col la vivacità del subentrato Brahimi ma il risultato non cambia.

TEMPI SUPPLEMENTARI 

Appena ricomincia il match la Germania passa: discesa sulla sinistra di Muller, cross al centro per Schurrle che incrocia sul secondo palo con un tocco un po sporco (di tacco???). 1-0 Germania e mister Halihodzic si mangia le mani disperato in panchina. La grande occasione per pareggiare ce l’ha Mostefa che sugli sviluppi di un calcio d’angolo in mischia spara fuori di un metro praticamente un rigore in movimento. La Germania la chiude ad un minuto dalla fine con Ozil che scarica in porta di rabbia un sinistro dopo il salvataggio sulla linea di Belkalem sul tiro del solito Schurrle. L’Algeria accorcia subito le distanze con Djabou al volo su ottimo cross da destra di Feghouli ma non c’è più tempo per le Volpi del deserto che salutano la competizione con una grande prova contro una delle favorite del torneo.

TABELLINO

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Mustafi (69′ Khedira), Boateng, Mertesacker, Howedes; Lahm, Schweinsteiger (109′ Kramer); Ozil, Kroos, Goetze (46′ Schurrle); Muller.

ALGERIA (4-5-1): M’Bohli; Mandi, Belkalem, Halliche (97′ Bougherra), Ghoulam; Feghouli, Taider (77′ Brahimi), Mostefa, Lacen, Soudani (100′ Djabou); Slimani.

Marcatori: 92′ Schurrle (G), 118′ Ozil (G), 119′ Djabou (A)

Ammoniti: Halliche (A), Lahm (G)

 

di Claudio Gadaleta

 

 

 

Rispondi