DirettaMundial – NAUFRAGIO CELESTE; LA COSTA RICA VINCE 3-1

Immagine tratta da www.veooz.com

Immagine tratta da www.veooz.com

Prima partita del Gruppo D, nel quale sono impegnati anche i nostri azzurri, Uruguay-Costa Rica è stato un incontro che ha riservato non poche sorprese.
Alla vigilia, i bookmakers davano Cavani e compagni nettamente favoriti sulla compagine costaricana. Vista, quest’ultima, come la vittima sacrificale del girone, gli uomini di Jorge Luis Pinto hanno saputo ribaltare totalmente le previsioni, andando a cogliere un risultato tanto inaspettato quanto insperato.
Ma andiamo con ordine.

PRIMO TEMPO
Le prime battute della gara, vedono in campo due squadre guardinghe, che si studiano tatticamente e attente a non commettere errori che potrebbero risultar fatali.
Il primo episodio da segnalare, al 15’; l’ex interista Diego Forlan, crossa al centro dove Cavani fa sponda per Godin che segna. Gol …. anzi no; la bandierina del guardialinee è alta, la rete viene annullata per fuorigioco.
La svolta al 22’. Capitano Lugano viene atterrato all’interno dei 16 metri da un avversario; l’arbitro non ha dubbi: rigore. Dagli 11 metri va l’uomo più atteso, dopo l’acciaccato Suarez, della nazionale di Tabarez, Edinson Cavani che non sbaglia calciano un penalty angolato sulla destra del portiere (il quale pur intuendo, non può arrivarci).
Ma la Costa Rica non ci sta. I ragazzi di Jorge Luis Pinto reagiscono subito alla rete subita, e ci provano sul finire di tempo, con iniziative di Joel Campbell prima e Bryan Ruiz poi, che tuttavia non riescono ad inquadrare il bersaglio grosso.
Il primo tempo, dunque, termina con la Celeste in vantaggio ma con una Costa Rica che dà l’impressione di poter colpire da un momento all’altro

SECONDO TEMPO
La seconda frazione di gioco, inizia subito con una occasione per i centroamericani; al 51’ solo un grande intervento di Muslera, riesce a scongiurare il pareggio costaricana con tentativo di Duarte da distanza ravvicinata.
Il pareggio non tarda ad arrivare, infatti solo 3’ più tardi, il gioiellino Campbell porta i sull’1-1; cross dalla destra di Gamboa sul secondo palo, dove il talento di proprietà dell’Arsenal, insacca con un gran destro.
La Costa Rica continua a spingere ed il raddoppio è dietro l’angolo; al 57’, infatti, i centroamericani si portano clamorosamente in vantaggio  grazie a Duarte, il quale insacca di testa su cross di Bolanos.
L’Uruguay accusa il colpo e mister Tabarez cerca di mischiare le carte mandando in campo Lodeiro, Alvaro Gonzales ed il palermitano Abel Hernandez.
Tuttavia, i cambi uruguayani non danno i risultati sperati. All’84’, infatti  il neoentrato, in casa costaricana, Ureña chiude i giochi  battendo con un tocco sotto Muslera su assist filtrante di un Campbell a dir poco stellare; partita chiusa.
Da qui in poi poco altro; unico avvenimento degno di nota degli ultimi scampoli dell’incontro, il rosso diretto a Maxi Pereira, reo di aver falciato il protagonista indiscusso dell’incontro, Campbell.
La partita termina così, con l’incredulo dispiacere degli uomini di Tabarez da una parte, e con la grande gioia, forse inaspettata anche per loro, di Campbell e i suoi.
Uruguay- Costa Rica 1-3

TABELLINO

URUGUAY – COSTA RICA 1-3 (1-0)
MARCATORI: 22’ Cavani, 53’ Campbell, 56’ Duarte, 84’ Urena
URUGUAY (4-4-2): Muslera 5,5; Maxi Pereira 4,5, Godin 4,5, Lugano 4,5, Caceres 5; Stuani 4,5, Gargano 5 (61’ Gonzalez 6), Rios 5, Rodriguez C. 5,5 (75’ Hernandez 5,5); Forlan 4,5 (60’ Lodeiro 6), Cavani 5,5. All.: Tabarez 4
COSTA RICA (5-4-1): Navas 6,5; Gamboa 7,5, Duarte 7, Gonzalez G. 6, Umana 6, Diaz 5,5; Ruiz 7 (82’ Urena 6,5), Borges 7, Tejeda 6 (73’ Cubero 6), Bolanos 6,5; Campbell 8. All.: Pinto 8

di Rocco Lucio Bergantino

Rispondi