DirettaMundial – MESSICO-CAMERUN 1-0; TRE PUNTI D’ORO PER LA TRICOLOR

 

Il Messico vuole candidarsi come principale rivale del Brasile nel gruppo A. I centramericani infatti cercano di imporre il proprio gioco fin dalle prime battute. Le azioni del Messico sono fluide ed efficaci, e la difesa male organizzata degli africani non regge. Polemiche nel corso del primo tempo per due gol regolari annullati al talento del Villareal Giovani Dos Santos: il primo per un fuorigioco inesistente, il secondo per motivi poco chiari, col guardalinee che alza la bandierina sugli sviluppi di un corner. Il Camerun si fa vedere solo in contropiede, creando una sola vera palla gol con Eto’o, che scheggia il palo alla destra di Ochoa. Tra i più attivi Assou Ekotto da una parte ed Herrera dall’altra, anche se al 61′ ad andare a segno è il centravanti Oribe Peralta, ricambiando così la fiducia del mister, che lo aveva preferito al Chicharito. Inutili i tentativi del Camerun, che non riesce a trovare nè una solidità difensiva, nè azioni corali che possano creare pericoli alla porta di Ochoa. Pessime prove delle ali Choupo Moting e Moukandjo, che non indovinano una giocata, ma in generale è tutto il Camerun (non sembra aver fatto passi in avanti rispetto al 2010) a deludere. Il Messico ottiene 3 punti vitali e soprattutto meritati per la corsa alla qualificazione, con una vittoria di misura che avrebbe potuto assumere proporzioni ben diverse.

MESSICO-CAMERUN 1-0
61′ Peralta

Messico (5-3-2) Ochoa; Aguilar, R. Márquez, Rodríguez, Moreno, Layun; Vázquez, Guardado (66′ Fabián), Herrera (90′ Salcido); Dos Santos, Peralta. Ct: Herrera
Camerun (4-3-3) Itandje; Djengoue (45′ Nounkeu), N’Koulou, Chedjou, Assou-Ekotto; M’Bia, Song (79′ Webo), Enoh; Moukandjou, Eto’o, Choupo-Moting. Ct: Finke

Arbitro: Roldán (Colombia)

Ammoniti: Moreno (M), Nounkeu (C)

 

Di Luigi Favero

Rispondi