Intervista – A GUBBIO PER PRENDERE IL VOLO: ALESSANDRO LUPARINI SI RACCONTA…

Foto: Simone Grilli

Foto: Simone Grilli

Attaccante classe ’93, di proprietà del Parma ed in prestito in Lega Pro al Gubbio, si racconta ad Autogol al Novantesimo, con disponibilità e naturalezza.
Ecco le sue parole.

Alessandro Luparini, come sta andando la stagione?
Diciamo che abbiamo avuto degli alti e bassi ma siamo consapevoli di essere forti

Siete a metà classifica; dove volete e potete arrivare?
Puntiamo ai playoff

Quanto ti sta aiutando dal punto di vista personale l’esperienza a Gubbio?
Molto; è una piazza di valore per i giovani ed ho trovato un ambiente molto interessante e pulito

Quali sono i tuoi obbiettivi personali?
Cercare di continuare a dare un contributo importante alla squadra; poi di obiettivi ce ne sono sempre molti

Sei a Gubbio in prestito dal Parma. Nella prossima stagione conti di tonare a Parma per rimanere, o preferiresti un’altra stagione di prestito?
Io cercherò sempre di dare il massimo di quello che posso; poi a fine anno vedremo cosa mi dirà il Parma e le loro intenzioni su di me

Parliamo un po’ del passato. Quando e come hai iniziato a giocare a calcio?
Mio cugino mi diceva sempre che il calcio era bello così ho deciso di provare. La prima partita l’ho fatta quando avevo 7 anni

Come è andata a finire?
Sono entrato e subito feci un gol di testa, con la Superga, una squadra di un paese vicino casa mia

Come è proseguita, poi, la tua carriera?
Dopo la Superga, ho giocato sempre con lo Spoleto fino a quando non mi ha preso il Siena

Quanto è importante, per te, far parte di questo mondo?
E’ molto importante perché nella mia famiglia lo seguono tutti con passione ed è bello regalare loro un sorriso per un mio gol, e giocare ad alti livelli

C’è qualche persona che devi ringraziare particolarmente, per essere arrivato a questo punto?
Sì; se non fosse per i miei genitori e mio nonno, in questo momento non sarei dove sono; devo tutto a loro

Qual è il tuo sogno nel cassetto?
Ce ne sono più di uno ma credo che per il calcio sarebbe bello continuare a divertirmi e continuare a calciare il pallone sempre con la stessa passione di quando ero bambino

Dove ti vedi tra 5 anni?
Credo che con l’impegno ci si può togliere molte soddisfazioni; ma se questo mancherà la fortuna, non durerà molto.
Dipende da me

Grazie Alessandro; in bocca al lupo per tutto
Crepi il lupo e grazie a voi

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

AG90Ti è piaciuto l’articolo? Allora CLICCA QUI e diventa fan della pagina Facebook di Autogol al Novantesimo

Diventa fan di Autogol al Novantesimo

Rispondi