#SpazioGiovani – TOMMASO PECCHIOLI: “IL CALCIO E’ LA MIA PASSIONE”

Immagine tratta da www.lagazzettadilucca.it

Immagine tratta da www.lagazzettadilucca.it

In una intervista rilasciata per la rubrica “Storie D calcio; la passione dei dilettanti si racconta” (rubrica curata dalla LND), si racconta uno dei protagonisti della formazione Rappresentativa Serie D (squadra che ha partecipato all’edizione 2014 della Viareggio Cup, eliminata nel Girone 1 del Gruppo A, dopo aver totalizzato una vittoria e 2 sconfitte), Tommaso Pecchioli, attaccante classe ’95 in forza alla Lucchese.

” Il Torneo di Viareggio è una bellissima vetrina, che ti da la possibilità di farti vedere da tante squadre; poi anche la stessa Lucca è una bella piazza, che ti da molta visibilità”

Così commenta l’importante esperienza appena conclusa, la quale ha dato (come egli stesso dice) a lui e a tanti altri ragazzi, tanta visibilità.
Tuttavia sottolinea come anche la propria squadra, la Lucchese (squadra che partecipa al Girone D della Serie D, nella quale milita da due stagioni), sia una vetrina importante per lui.
Un passo importante per la sua carriera, quello di trasferirsi alla Lucchese, tuttavia non senza “difficoltà” iniziali:

“Sono arrivato alla Lucchese 2 anni fa  e questo mi ha comportato un grosso cambiamento, non dal punto di vista calcistico, perché comunque sono sempre stato nei dilettanti, ma dal punto di vista della vita; mi sono trasferito da casa, per andare a vivere da solo […] all’inizio è stato un po’ difficile, i primi mesi, poi piano piano mi sono ambientato”

Un strappo difficile, come è naturale che sia per un ragazzo di 17 anni, quello di lasciare “le mura amiche” per andare a giocare lontano da casa; un ostacolo che il giovane Pecchioli è riuscito a superare senza problemi:

“Ora mi trovo benissimo, mi sento a casa. […] E’ tutto perfetto”

E le soddisfazioni non stanno tardando ad arrivare per l’attaccante lucchese, il quale racconta di uno dei momenti più importanti, per la sua giovane carriera:

“Il momento più bello è stato quando sono riuscito finalmente a fare il primo gol nella Lucchese in campionato, è stata una vera gioia oltre che per me che ho fatto appunto il primo gol, per la squadra che è riuscita a vincere”

Un ragazzo sereno, con la passione per il calcio negli occhi, che ama giocare a calcio e che ha vissuto una esperienza che potrebbe cambiargli la vita, questo appare Tommaso Pecchioli:

“Il calcio è la mia passione, io gioco a calcio da quando avevo sei anni.
Il mio sogno è stato sempre quello di fare il calciatore; ora diciamo che con questa esperienza al torneo di Viareggio, lo sento più vicino”

Un sogno, quello di diventare calciatore, coltivato fin da piccolo, il quale l’ha portato ad intraprendere la strada che sta percorrendo, tuttavia sempre restando con i piedi per terra:

“Quando ero piccolo, i miei genitori non erano proprio appassionati di calcio; poi con il mio interesse, la mia passione, piano piano si sono avvicinati a questo sport; infatti ora mi seguono da tutte le parti, e mi danno coraggio.
Però mi hanno detto sempre di mantenere due strade, sia quella dello studio che quella del calcio, perché non si sa mai come potrà andare, mentre nello studio se ci metti la buona volontà, un traguardo lo trovi sicuramente”

Un ottimo elemento dal punto di vista calcistico, ma anche un ragazzo dal grande valore umano, Pecchioli, il quale da voce ad una stupenda realtà qual è quella della Lega Nazionale Dilettanti.

Autogol al Novantesimo (Fonte intervista: Pagina Facebook LND)

di Rocco Lucio Bergantino

AG90

Ti è piaciuto l’articolo? Allora CLICCA QUI e diventa fan della pagina Facebook di Autogol al Novantesimo

Diventa fan di Autogol al Novantesimo

Rispondi