#SpazioGiovani – MEL TAUFER, IL JOLLY DEL FUTURO NERAZZURRO

Immagine tratta da www.calciomercato-inter.it

Immagine tratta da www.calciomercato-inter.it

Giocatore classe ’98, jolly del centrocampo capace di ricoprire più ruoli, Melkamu (detto Mel) Taufer, è uno degli elementi più interessanti delle giovanili interiste, e di tutti i campionati giovanili italiani.

Di origini etiopi (nato il l’8 Febbraio 1998 a Gondar) ma da sempre in Italia, Mel è nel giro delle nazionali italiane giovanili; ha totalizzato, infatti, 18 presenze (fino a questo momento) con la selezione azzurra Under 16.

Giocando spesso sotto categoria, e trovandosi, dunque, davanti a giocatori di due o tre anni più grandi, non ha mai dato l’impressione di temere e subire il divario anagrafico, dimostrando personalità e qualità invidiabili.
Mel è un giocatore completo, capace di ricoprire, come detto, più ruoli in mezzo al campo; abile nel dettare i tempi di gioco con la sua qualità, riesce a fare la differenza anche sulla fascia destra, dove riesce comunque a lasciare la sua impronta sulle partite; inoltre, pur prediligendo il piede destro, se la cava benissimo anche col piede opposto.

Un mix di quantità e qualità che ricorda, per conformazione fisica e movenze in campo, Ramires del Chelsea, mentre per evoluzione tattica, Cesc Fabregas (come il giocatore blaugrana, infatti, Mel è partito da playmaker, ed ha man mano ampliato le sue competenze tattiche).
Ecco le parole di Edoardo Giusti, suo procuratore (in una intervista rilasciata lo scorso Maggio a FCINTER1908.IT):

“Il ragazzo nasce come playmaker, centrocampista centrale. Poi abbina alla visione di gioco, al lancio e alla tecnica individuale eccelsa una grande capacità di corsa, resistenza e cambio di passo. E’ stato infatti impiegato, nell’Inter e in nazionale, in varie posizioni. Ha giocato mezzala, trequartista e addirittura esterno d’attacco, con grandi risultati. E’ stato definito un ‘tuttocampista’, definizione che gli si addice, può fare ogni ruolo. E’ giovane e bisogna rimanere coi piedi per terra ma queste sono le caratteristiche…”

In un presente ad dir poco complicato, ampi lampi di luce illuminano il futuro della società nerazzurra.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

AG90

Ti è piaciuto l’articolo? Allora CLICCA QUI e diventa fan della pagina Facebook di Autogol al Novantesimo

Diventa fan di Autogol al Novantesimo

Rispondi