Intervista – IL BOMBER BIANCOROSSO: LUCA MONTEBELLI

Montebelli

Attaccante classe ’95, Luca Montebelli è il bomber della Beretti del Rimini. Forte fisicamente e con un ottimo fiuto del gol (come egli stesso ci racconta) è sicuramente uno dei talenti di sicuro avvenire dei campionati giovanili italiani.

Luca Montebelli, come e quando hai iniziato a giocare a calcio?
Diciamo che gli inizi veri e propri sono stati nel cortile di casa con mio fratello, per poi passare in una squadretta di Rimini, la Stella.
Sono poi passato alle giovanili del Rimini quando avevo 11 anni

Come sta andando questa stagione?
Questa stagione sta andando discretamente bene, sotto il punto di vista personale sono abbastanza soddisfatto. Purtroppo non stiamo raccogliendo tutto quello che meriteremmo

Qual è l’obbiettivo che vi siete prefissati come squadra?
I nostri obiettivi sono quelli di arrivare tra le prime 5 e possibilmente ai playoff

E i tuoi obbiettivi personali?
Personalmente invece penso solo a crescere il più possibile

Qual è il ruolo dove preferisci giocare?
Il mio ruolo è principalmente quello di prima punta; sono sempre stato impiegato lì

Mettiti in per qualche istante, nei panni di un giornalista. Come descriveresti il Luca Montebelli calciatore? Pregi e difetti.
Sono una prima punta abbastanza dotata fisicamente e con un buon senso del gol. Devo migliorare la tecnica individuale e la scelta delle giocate nei vari momenti della gara

A chi ti ispiri? Qual è il tuo modello?
Il mio calciatore preferito è Ibrahimovic ma ispirarsi a lui è difficile

A quale giocatore, invece, pensi di somigliare di più?
Non penso di somigliare a nessuno in particolare

In quale squadra sogni di giocare?
Sono un tifoso juventino, quindi mi piacerebbe giocare lì

C’è un giocatore in particolare con il quale vorresti giocare insieme?
Mi piacerebbe giocare insieme a Pirlo; arriverebbero 100 palle gol a partita

Qual è il difensore che non vorresti mai trovarti come marcatore?
Non vorrei mai essere marcato da Thiago Silva, perché sa sempre prima cosa farà l’attaccante

Quanto è stato difficile conciliare gli impegni di un “ragazzo normale” (scuola, amici ecc) e quelli di un calciatore?
La difficoltà di conciliare gli impegni è evidente ma lo si fa con piacere visto che il calcio è una passione

Hai mai pensato di lasciare questa strada?
Non ho mai pensato infatti di lasciare questa strada

Con quale, dei tuoi compagni, ti trovi meglio in campo?
Non ho preferenze sui miei compagni in campo

Una volta ultimato il tuo cammino nelle giovanili, preferiresti giocare in una squadra magari di Serie A e crescere “all’ombra” di qualche giocatore esperto, o andare nelle serie minori a giocare?
Mi piacerebbe andare a giocare, indifferentemente dal campionato in cui lo andrei a fare

Fantastichiamo per qualche istante; facciamo finta che tu sia il presidente di una squadra; quale sarebbe il tuo 11 ideale? Puoi scegliere giocatori contemporanei e passati, senza vincoli temporali.
Buffon; Cafu Thuram Thiago Silva R. Carlos; Nedved Zidane Iniesta C. Ronaldo; Ibrahimovic Ronaldo

Dove ti vedi tra 5 anni?
Non so bene cosa faró tra 5 anni, ma è dura pensarmi lontano dal calcio

Grazie Luca. In bocca al lupo per tutto.
Crepi il lupo. Grazie a voi.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

INIZIO HOME

Rispondi