La Gazzetta del Torino F.C – POST PARTITA PARMA-TORINO: DALLA PARTE … DEL TORO! (di Samuel Sorce)

Immagine tratta da www.melty.it

Immagine tratta da www.melty.it

Fonte: lagazzettadeltorinofc.altervista.org

La partita di ieri tra Parma e Torino, conclusa con il risultato di 3 ad 1 per i ducali, ha fornito a noi tifosi ed opinionisti parecchi spunti di riflessione ma anche accesi dibattiti. Non voglio gettare benzina sul fuoco ma anzi vorrei riappacificare la tifoseria al momento divisa più che mai.

Ventura grande allenatore o mediocre tra i migliori? La mia risposta è allenatore mediocre ma al posto giusto al momento giusto, ciò lo rende uno degli allenatori migliori della Serie A TIM. Ora vestendo i panni dell’allenatore, noi che avremmo fatto ieri se qualche giocatore avesse fatto le bizze non seguendo i nostri dettami tattici?

Sappiamo benissimo che tipo di tifoseria siamo, calda ed accogliente ma nel momento in cui si commette un errore non concediamo seconde chance. Diamo merito a chi ha saputo centrare gli obiettivi, sin’ora Ventura ha ottenuto ciò che si era preposto: la promozione, restare in Serie A e quest’anno (speriamo) arrivare tra le prime 10 del campionato.
Io sono il primo a voler vedere tornare il Toro a giocarsi le coppe e magari lottare per lo scudetto ma dobbiamo essere umili, cosa che il nostro allenatore ha capito sin dall’approdo in società, predicando sempre questo concetto assieme al profilo basso per non far “montare” la testa a qualche giocatore.

Siamo quasi arrivati ad un punto di svolta, i giocatori devono sentirsi tatuato il Granata anche sotto la maglia con cui giocano, e non partecipare al gioco come mercenari per poi cercar di approdare in squadre dove possano sentire il loro portafoglio sempre più gonfio.

In fondo al nostro cuore sappiamo che ieri qualcosa è successo nello spogliatoio, ma nel calcio moderno le bandiere sono sempre meno ed i giocatori più estrosi spesso scoppiano in una bolla di sapone, Ventura come molti altri questo lo sanno riuscendo a valorizzare anche giocatori screditati provenienti dalla Lega Pro

Ora aggrappiamoci più che possiamo alla nostra 7° posizione e magari sognamo…ma ricordiamoci che per costruire una squadra solida ed in salute ci vuole tempo e stampiamoci nella nostra mente che l’obiettivo è la Top10, con l’attuale organico possiamo centrare questo obiettivo tutto il resto sono sogni probabili come un 5+1 al SuperEnalotto (non ho detto 6 apposta!).

W TORO!

di Samuel Sorce

Rispondi