#SpazioGiovani – L’ANNO DELLA SVOLTA: UMBERTO EUSEPI

Immagine tratta da www.tuttocalciatori.net

Immagine tratta da www.tuttocalciatori.net

Il 9 Gennaio 1989, ad Agosta, nasceva Umberto Eusepi.
Attaccante cresciuto nelle giovanili laziali prima, giallorosse poi, ha trascorso la sua giovane carriera (fino a questo momento) cambiando numerose maglie.
Dapprima di proprietà del Genoa (il quale lo acquistò nel 2006), nel 2010 viene ceduto in comproprietà al Varese (appena promosso in Serie B). Umberto, tuttavia, ha vestito, tra il 2008 e l’anno corrente (2013) 7 maglie differenti.
Nel 2008 (quando era di proprietà del Genoa) militò in Serie B nell’Ancona, disputando 14 partite e mettendo a segno una rete.
La stagione successiva, trascorse i primi sei mesi in emilia, giocando solamente 3 partite con la maglia della Reggiana in Prima divisione, mentre passò la seconda parte del campionato nel Viareggio, sempre in Prima Divisione, disputando 15 partite e mettendo a segno 9 reti.

Quando nel 2010, come detto, venne acquistato dal Varese, disputò la prima parte di stagione con la squadra lombarda, totalizzando 8 presenze e 2 reti nel campionato cadetto, mentre dal gennaio 2011 al giugno dello stesso anno, venne ceduto in prestito al Pavia (in Prima Divisione) dove mise a segno 7 reti in 15 presenze.

Nella stagione 2011/2012, Umberto vestì per tutta la stagione la stessa maglia, ossia quella del Carpi.
Con i biancorossi emiliani, Eusepi ha totalizzato 37 presenze ed 8 reti. Con la squadra emiliana è arrivato vicino alla promozione in Serie B, giungendo fino ai Play-off.

La scorsa stagione (una volta risolta la comproprietà tra Genoa e Varese, a favore di quest’ultima)  Umberto si divide nuovamente tra due piazze; dall’estate a gennaio nuovamente con il Varese (11 presenze, senza segnature), e da gennaio a giugno con la Pro Vercelli (17 presenze e una rete messa a segno).

Tanti chilometri percorsi, più fuori che dentro il campo, un buon numero di presenze (109) ma ben pochi gol messi a segno (26 in tutto), hanno caratterizzato la carriera di Umberto Eusepi, fino alla scorsa stagione.
Dando sempre l’impressione di avere tanto da dare (non per nulla è stato per molto uno degli elementi di spicco delle nazionali giovanili), non ha tuttavia mai fatto il salto di qualità necessario per affermarsi totalmente.
Questo, come detto, fino alla scorsa stagione; nella stagione in corso di svolgimento qualcosa è cambiato.

Umberto Eusepi, ceduto nuovamente in prestito dalla società proprietaria del suo cartellino, il Varese,  a Perugia sta conquistando tutti.
Fino a questo momento, sono 16 le presenze totali, e ben 9 le reti messe a segno. Calcolando il fatto che in 5 stagioni ne ha messe a segno 26, l’inversione di tendenza è radicale.
Oltre ai numeri, ad essere dalla sua parte sono anche le prestazioni messe in campo dalla punta agostana.
Sempre presente col corpo e con la mente, da sicurezza alla propria squadra ed ai suoi tifosi.
Grazie anche alle sue reti, il Perugia è al comando della graduatoria della Prima Divisione, girone B.

Sta palesando le sue caratteristiche di “bomber di razza”, di animale d’area di rigore, combinandole con le raffinatissime doti tecniche e tattiche di cui è dotato.
L’impegno e le qualità del ragazzo non sono mai state messe in discussione nel corso della sua carriera pregressa, tuttavia è innegabile che il “vero” Umberto Eusepi stiamo scoprendolo in questa stagione.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

[banner align=”aligncenter”]

Rispondi