Varie – CONSIGLI PER GLI ACQUISTI #1: PREMIER DISCOUNT

Consigli per gli acquistiPrimo capitolo della rassegna di quelli che potrebbero essere i possibili “colpi” per l’ormai imminente finestra di mercato di Gennaio.

MICAH RICHARD
Il talentuoso difensore inglese, classe ’88, in forza da sempre al City, sta faticando a trovar spazio nel nuovo Manchester di Pellegrini. Il tecnico cileno infatti, prediligendo la linea a 4 composta dall’ex laziale Kolarov, dal “fedelissimo” Demichelis (che lo ha seguito da Malaga), il belga Kompany e l’esperto Zabaleta, vede in Micah niente più di un rincalzo. A dimostrazione di ciò, ci sono le sole 6 presenze totali in stagine, equamente divise tra Premier, Champions League e coppa di lega; 512 i minuti giocati, e solo un assist tra le statistiche personali di Micah.Con il contratto in scadenza nel 2015, dopo più di 8 anni passati nella squadra di Manchester, sembra essere arrivato il momento di cambiare aria per il roccioso difensore inglese. Sarebbe un ottimo affare per qualsiasi squadra in quanto risapute sono le sue ottime caratteristiche, ed il prezzo non dovrebbe essere troppo elevato, causa scadenza contratto “imminente”, come detto, e per lo scarso minutaggio nelle gambe.

MICHAEL ESSIEN
4 presenze totali fino a questo momento e solamente un assist con il Chelsea; questo il magro bottino stagionale di Michael Essien. Ritornato “alla base” dopo la stagione in prestito al Real Madrid di Mourinho (con 32 presenze e 5 reti), l’esperto centrocampista ghanese non sta trovando lo stesso feeling con il tecnico portoghese (ora sulla panchina Blues). Calcolando la sua grande esperienza a livello internazionale, Michael potrebbe rappresentare un affare low cost  per qualunque squadra sia in cerca di un centrocampista di gran livello senza dover spendere fior di milioni. Il centrocampista classe ’82 infatti, dopo essere stato uno dei punti fermi della squadra londinese tra il 2005 ed il 2012, con 247 presenze e 25 gol, l’avventura in maglia Blues per Michael Essien sembra giunta al termine.

EMMANUEL ADEBAYOR
Più di 400 presenze e 146 reti, sono i numeri della carriera (fino a questo momento) di quello che fino a qualche stagione fa, veniva considerato un top nel suo ruolo: Emmanuel Adebayor. Caduto nel dimenticatoio da un paio di stagione, l’attaccante togolese in questa stagione ha totalizzato solo 45 minuti giocati, anche a causa degli infortuni, ma soprattutto perché chiuso da molti nomi lì davanti. Il Tottenham di Villas Boas infatti, con i 100 milioni ricavati dalla cessione di Bale, ha rinforzato notevolmente il reparto avanzato con Bruno Soldado ed Erik Lamela, oltre i “veterani” degli Spurs, Lennon e Defoe.  Adebayor, pur avendo un carattere “scomodo” potrebbe essere il colpo a basso costo che tutte le squadre sognano.

FABIO BORINI
Il centravanti italiano classe ’91, di proprietà del Liverpool ed in prestito al Sunderland, sarebbe un “ritorno affascinante” per il nostro campionato. Voluto fortemente dall’ex mister Di Canio, esonerato già a Settembre, con la partenza del tecnico romano, il prolungamento del suo “soggiorno” al Sunderland non sembra più così scontato; a gennaio possibili sviluppi.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

[banner align=”aligncenter”]

Rispondi