Varie – L’ITALIANO D’OLTREMANICA: FABIO BORINI

Immagine tratta da uk.eurosport.yahoo.com

Immagine tratta da uk.eurosport.yahoo.com

Fabio Borini, nato il 29 Marzo della 1991, pur essendo giovanissimo, ha alle spalle già un’ottima carriera. Fabio, infatti, fin da giovanissimo ha calcato campi importanti.
Dal 2001 al 2007 nelle giovanili del Bologna, da subito lascia intravedere le sue grandi capacità tecnico-tattiche. Le sue ottime prestazioni nei campionati giovanili, attirano le attenzioni di molti top club italiani e non solo.

Fu il Chelsea, nel 2007, ad aggiudicarsi le prestazioni del talento italiano. Nella stagione 2008-2009, diventa il titolo di capocannoniere nella squadra riserve dei Blues. Importante per la usa crescita calcistica è la parentesi in prestito allo Swansea City (nella lega cadetta inglese). Dal Marzo al giugno 2011, infatti, Fabio mette a segno 6 gol in 12 presenze, utili alla formazione gallese per il raggiungimento della promozione in Premier League.

Una volta ultimato il periodo di prestito scaduto il contratto con il Chelsea torna in Italia firmando con il Parma. Tuttavia non disputa nessuna partita con la squadra gialloblù, in quanto sbarca a Roma sponda giallorossa alla corte  di Luis Enrique (con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto della metà a 7 milioni).
La stagione in giallorosso è quella della consacrazione per Borini, il quale segna 10 gol in 26 presenze totali, apparendo come una delle poche note liete del fallimento di Luis Enrique.  Al termine della stagione la Roma riscatta la seconda metà alle buste (non avendo trovato un accordo con la società parmense) per la somma di 5,3 milioni di euro.

Dopo neanche un mese, precisamente il 13 Luglio 2012 (il riscatto era avvenuto il 22 Giugno) viene ufficializzato il suo passaggio definitivo al Liverpool per una somma pari a 13,3 milioni di euro.
Un infortunio non gli permette di esprimersi al meglio con i Reds, con i quali tuttavia mette insieme un buon numero di presenze (20) e 2 reti.
Attualmente al Sunderland (voluto fortemente dall’ex tecnico Paolo Di Canio) con la formula del prestito, Fabio ha totalizzato, fin ora, 10 presenze con 3 gol ed 1 assist.

A dimostrazione del suo grande valore, ci sono anche le molte presenze con le varie selezioni azzurre. Sono infatti 38 le presenze tra Under-16, Under-17, Under-19, Under-21 e Nazionale Maggiore, e 10 le reti messe a segno.

Le sue caratteristiche lo dipingono come l’attaccante che ogni allenatore vorrebbe avere; veloce, rapido con e senza palla al piede, con grande dedizione al sacrificio e buon fiuto del gol, sa adattarsi ad ogni situazione tattica. Infaticabile e composto nelle reazioni, accetta le decisioni del mister senza far scenate plateali, come in voga in questo periodo.
Un giocatore ottimo su cui puntare; con Fabio Borini si va sul sicuro.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

[banner align=”aligncenter”]

Rispondi