Varie – “CAMPIONI, IL SOGNO” E POI…

 

© C. Mangiarotti Foto

© C. Mangiarotti Foto

Campioni, il sogno, ve lo ricordate?
Nei primi anni del nuovo millennio (tra il 2004 ed il 2006), in una Italia in preda ad una vera e propria febbre da reality, campioni fu il primo, ed unico, reality che si addentrava nel mondo del calcio giocato. Una squadra di Eccellenza, il Cervia, venne “adottata” dalla TV. Tuttavia era una squadra speciale; sia perché aveva attorno a se strutture e attenzioni mediatiche inusuali per una società di quelle categorie, sia perché la rosa veniva composta non attraverso il classico calciomercato, ma con dei veri e propri casting e le formazioni da schierare in campo attraverso il televoto.
Alla guida di quella squadra c’era un personaggio di spicco qual è Ciccio Graziani.

Ma la domanda che molti potrebbero farsi è: dove sono finiti i “campioni” di Campioni il Sogno?
Vediamo qualche caso.

Sossio Aruta: era il più esperto  giocatore della seconda edizione.
Già con trascorsi nelle serie maggiori (Cosenza, Taranto, Benevento, Pescara, Fermana, Ascoli, Foggia, Frosinone , sono alcune delle squadre fino al momento in cui entrò a far parte del Cervia di Campioni) Aruta cercava nel reality di Mediaset, nuova benzina da mettere nel serbatoio per allungare una carriera giunta quasi al termine (è un classe ’70 infatti) .
La sua stagione fu discreta, con 25 presenze e 13 gol segnati. La cosa inaspettata è che oggi, alla “tenera” età di 44 anni, Sossio Aruta non ha ancora interrotto la sua carriera. Milita nella Società Polisportiva La Fiorita, del campionato sammarinese. Dal 2004 ad oggi, Aruta ha militato nel Comacchio Lidi, Copparese, Monselice, Verucchio, Tre Fiori, Rubierese e nella scorsa stagione nuovamente al Cervia. In carriera, dal 1988 ad oggi,  ha totalizzato più di 600 presenze e messo a segno 253 reti.

Christian Giuffrida: Attaccante classe ’85, dotato di fantasia che lasciava intravedere buone qualità. Al Cervia era uno dei più amati e “tele votati”. Dopo l’esperienza con la squadra gialloblù, ha militato nel Bellinzona (nella serie cadetta svizzera), nuovamente al Cervia nel 2005, poi Monterotondo, Campobello, Lavello, Fondi, Cecchina, Anziolavino, Podgora 1950, ed ora milita nella Nuova Santa Maria delle Mole (compagine della provincia di Roma, militante nel campionato di Serie D).
In carriera, fino ad adesso, ha totalizzato circa 150 presenze, con più di 60 reti.

Diego Armando Sinagra Maradona: figlio naturale di Diego Maradona, è stato il più “affascinante” dei calciatori passati per Cervia in quegli anni. Faceva un certo effetto leggere sulla maglia numero 30 del club gialloblù quel nome. Poco più di una gradevole suggestione, Maradona jr. si dimostrò un giocatore discreto che tuttavia non rendeva  quanto il nome che porta esigerebbe.
Ha militato, prima del Cervia, nelle giovanili del Napoli e del Genoa.
Altre squadre in cui ha giocato (dopo l’esperienza romagnola) sono l’Internapoli, Quarto, Venafro, Boys Caivanese, Forio, Arzanese, San Sebastiano, e l’auttuale A.S.D San Giorgio 1926).

Cristian Arrieta: difensore “italo-americo-portoricano”, uno dei vincitori della prima edizione del reality era stato scelto dall’Inter (il programma prevedeva, infatti, che Juventus Inter e Milan scegliessero un giocatore da “prendere con sé”).
Nella sua carriera post reality, ha militato anche nel Lecce disputando, nella stagione 2006/07, 7 partite in Serie B.
Nel 2007 è emigrato negli Stati Uniti, esordendo nella MLS con i Philadelphia Union.
Nel 2010, a 31 anni, ha esordito nella nazionale di Portorico (con la quale ha messo a segno anche 5 in 20 presenze).
Nel 2013 è tornato in Italia, ed attualmente milita nel Briga, società militante nel campionato di Promozione Piemonte-Valle d’Aosta.

Davide Bertaccini: Esperto portiere, classe ’72, è stato uno dei vincitori della seconda edizione, scelto dall’Inter. Tuttavia Betaccini non ha mai lasciato Cervia, militandovi fino alla stagione 2012/2013.

Lorenzo Spagnoli: buon centrocampista dai “piedi fatati”, faceva dei calci di punizione il suo cavallo di battaglia.
Dopo esser stato scelto dalla Juventus (fu uno dei vincitori della prima edizione infatti) ha militato nel Lecco in SerieC2 (l’attuale Seconda divisione della Lega Pro) nel Legnano, Tempio, Sarzanese, per poi nel 2006, tornare al Cervia per 3 stagioni. Attualmente milita nell’Imolese (in Eccellenza), squadra nella quale è arrivato nella stagione 2010/2011.

Delle carriere più che dignitose per dei ragazzi che, grazie alla TV, hanno vissuto indimenticabili periodi di gloria personale.

Diversa la scelta fatta da alcuni ex giocatori del Cervia; Giorgio Alfieri, Giovanni Conversano, Emanuele Morelli e Gianfranco Apicerni, infatti, hanno ricoperto il ruolo di tronisti nel prgramma Uomini e donne rispettivamente nel 2006 (Alfieri), nel 2008 (Conversano e Morelli) e nel 2011 (Apicerni). Apicerni inoltre, ha anche partecipato al programma C’è posta per te nel ruolo di postino.
Francesco Gullo (il quale aveva da subito fatto scalpore per la sua, falsa, dichiarazione di aver giocato per il Basilea), è un opinionista affermato nelle tv minori.
A quanto pare il calcio non è tutto….

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

 

[banner size=”468X60″ align=”aligncenter”]

Rispondi