Serie A – ATTENDENDO IL BOMBER MANOLO GABBIADINI

Normal
0

14

false
false
false

IT-CH
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
text-align:justify;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Gabbiadini

Immagine tratta da www.repubblica.it

Manolo Gabbiadini, classe ’91, è uno degli elementi più promettenti del calcio italiano. Su di lui sono stare riposte, fin dalle giovanili atalantine, gradi aspettative. Punto fermo nelle nazionali giovanili (con 27 presenze e 14 gol tra Under 20 ed Under 21), il 15 agosto 2012 esordisce nella Nazionale maggiore entrando nel secondo tempo della partita amichevole Italia-Inghilterra (1-2) disputata allo Stade de Suisse di Berna.
Altro esordio importante avviene il 4 marzo 2010 quando, a 18 anni e quattro mesi, Manolo debutta in Serie A, in un Atalanta-Parma (perso per 1 a 0 dai bergamaschi).

Nella sua carriera ha sempre fatto bene nelle squadre dove ha militato, senza mai lasciar un brutto ricordo. Anche la Juventus ha puntato su di lui, acquistandone la metà del cartellino per 5,5 milioni di euro, nell agosto 2012.

Manolo Gabbiadini è, dunque, senza dubbio un talento puro, un talento su cui puntare.
Tuttavia una cosa appare chiara; il talento dell’attaccante ora alla Sampdoria, non si è ancora palesato nella sua totalità. In tutte le sue esperienze, infatti, seppur sommariamente positive, non ha impressionato per la mole di gol segnati. Prima di questa stagione in 86 partite ufficiali aveva messo a segno solo 13 gol; pochi per uno che di mestiere fa l’attaccante. Eppure mai nessuno ha mai messo in dubbio il talento del ragazzo. Il motivo? Il motivo è che tutti hanno chiaro davanti agli occhi che Manolo può dare tanto; tutti stanno pazientemente “attendendo il bomber Gabbiadini”.
E’ come una bomba ad orologeria, una bomba pronta ad esplodere in ogni momento.

Nella stagione in corso qualcosa sembra muoversi in tal senso. Infatti, nonostante la Sampdoria non stia disputando il campionato della vita, Manolo ha messo a segno 5 reti (3 in campionato e 2 in Coppa Italia).
La Sampdoria, i tifosi, la dirigenza e, verosimilmente, il futuro allenatore blucerchiato (molto probabilmente Sinisa Mihajlovic), puntano tutti su di lui.

Quale miglior ambiente per esplodere?
Non resta che attendere. Questa è la stagione della verità per Gabbiadini. E’ giunto il momento di essere decisivo.
Ora o mai più.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

 

[banner network=”altervista” size=”468X60″ align=”aligncenter”]

Rispondi