Serie A – FETFATZIDIS; DA SCIOGLILINGUA AD IDOLO DEL MOMENTO IN 15 MINUTI

Normal
0

14

false
false
false

IT-CH
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
text-align:justify;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Immagine tratta da www.gossip.libero.it

Ioannis Fetfatzidis (164 cm per 65 kg, chilo più chilo meno), classe ’90 è trequartista versatile, capace di adattarsi in più ruoli sul fronte offensivo.
Brevilineo, mancino naturale e con un ottimo dribbling, Ioannis (lo chiameremo così data la difficoltà di pronuncia del suo cognome) può rappresentare l’asso nella manica del tecnico genoano, Gian Piero Gasperini. Adattabile sia nel tridente avanzato, sia nel centrocampo a quattro, “Il Messi di Grecia” (questo il soprannome datogli in patria) potrebbe rappresentare un vero colpo per la dirigenza genoana.

Prima di vestire la casacca gialloblù, Ioannis ha militato per 4 stagioni nell’Olympiakos. Con la squadra del Pireo, il giocatore greco ha collezionato in totale 72 presenze ed 8 gol. E’ anche nel giro della nazionale greca di Fernando Santos, con 15 presenze e 3 gol.
Non uno score da vero e proprio fuoriclasse, dunque, il quale avrebbe potuto dissuadere l’ex Ds genoano (rimosso dall’incarico lo scorso Ottobre) Daniele Delli Carri, dal concludere l’affare nelle battute finali della scorsa sessione di mercato.  

Con Liverani in panchina nella prima parte di campionato, il giocatore greco non ha trovato molto spazio; tuttavia, con l’arrivo del tecnico di Grugliasco si sta ritagliando un ruolo da protagonista nel Genoa.

Ottima la sua prestazione all’Olimpico contro la Lazio.
Entrato all’inizio del secondo tempo, cambia la partita. L’insieme di quantità e qualità della prestazione proferita dal “Messi greco” ha impressionato tutti. Suo l’assist per il primo gol di Kucka, dopo soli 15’ dal suo ingresso in campo. Un vero e proprio “inserimento lampo” negli schemi del “Gasp”.
La sua grande esibizione gli è valsa il titolo di migliore in campo.

“Solo una meteora”, potrebbero affermare i più scettici. Potrebbe essere. Però quel che è certo è che ora come ora, in giro per il capoluogo Ligure, sono molti, ragazzini e non, quelli che cercano di imparare il nome impronunciabile del personaggio del momento: Ioannis Fetfatzidis.

Autogol al Novantesimo

di Rocco Lucio Bergantino

[banner size=”468X60″ align=”aligncenter”]

Rispondi